Bravo George, l’altruismo vale quanto un gol. Così si cementa il gruppo e si rispettano i compagni

Continua la corsa a due tra Puscas e Nestorovski per il titolo di capocannoniere del Palermo

Di Alessandro Amato

Alessandro Amato, giornalista PalermoNestorovski e Puscas si stanno giocando il titolo di bomber rosanero. Il macedone ha segnato nove reti, il rumeno otto (di cui cinque nelle ultime sei partite). Hanno un minutaggio quasi identico: 1.412 minuti Puscas, 1.404 Nesto. Contro il Carpi sono stati protagonisti.

Nell’ultima rete dei rosanero (Nestorovski) è racchiusa una bella storia. La partita era già decisa, il Carpi era al tappeto, e Puscas si è presentato davanti al portiere. Buona parte degli attaccanti avrebbe provato la conclusione, perché i bomber vedono solo la porta avversaria, vogliono fare gol, vogliono la gloria. E, invece, lui ha dato il pallone al compagno che era piazzato meglio e che segnando l’ha superato nella classifica dei bomber. Un segnale di altruismo da lodare, perché in quel momento Puscas ha messo da parte gli interessi personali, la classifica dei marcatori e la possibilità di firmare la doppietta.

Una gruppo diventa SQUADRA proprio quando le esigenze dei singoli vengono messe in secondo piano rispetto a quelle del collettivo. Bravo, George.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy