rai

RAI, Enrico Varriale resta fuori onda: indagine in corso con l’accusa di stalking

RAI, Enrico Varriale resta fuori onda: indagine in corso con l’accusa di stalking

Il giornalista della Rai non sarà presente in video per gli impegni dell'Italia in Nations League a causa delle accuse di stalking mosse nei suoi confronti da parte della ex compagna

⚽️

Enrico Varriale è ancora implicato in un'indagine per stalking. Il giornalista della RAI non parteciperà ai programmi dell'emittente nazionale in occasione delle due finali di Nations League del 10 ottobre. Il tutto a causa delle accuse mosse da parte dell'ex compagna nei confronti di Varriale, in seguito alle quali l'azienda radiotelevisiva - di comune accordo con il giornalista e con RaiSport - ha deciso di non far prendere parte quest'ultimo alle programmazioni inerenti anche la Nazionale di Roberto Mancini.

La procura di Roma ha sul tavolo un'indagine aperta proprio nei confronti di Varriale, per la quale nelle prossime settimane dovrebbe già chiarire l'esito al giornalista e all'emittente stessa. Nessuna sospensione o provvedimenti disciplinari, comunque, per il conduttore nativo di Napoli, per il quale il giudice ha disposto "il divieto di avvicinamento a meno di 300 metri nei luoghi frequentati dalla personaoffesa", in ragione proprio alle accuse dell'ex compagna. Minacce e lesioni ritenute assolutamente false da Varriale, che si è chiaramente dichiarato innocente rispetto alla spiacevole vicenda. Ulteriori aggiornamenti seguiranno con i conseguenti sviluppi delle indagini, con queste ultime che certamente terranno l'ex vicedirettore di RaiSport lontano dalla scena televisiva almeno fino al 10 di ottobre.