Crotone-Lazio, Zenga: “Disumano pensare di retrocedere. Contro il Napoli dobbiamo vincere!”

Crotone-Lazio, Zenga: “Disumano pensare di retrocedere. Contro il Napoli dobbiamo vincere!”

Le parole dell’allenatore del Crotone, Walter Zenga, dopo il pari maturato contro la Lazio

Il Crotone non è riuscito nell’impresa.

A infrangere i sogni della compagine calabrese un gol di Milinkovic-Savic, giunto ad una manciata di minuti dalla fine del match, che ha permesso ai biancocelesti di strappare un punto dallo Scida. A parlare al termine della gara è stato il tecnico rossoblù, Walter Zenga, che ai microfoni di “Sky Sport” ha detto la sua: “La classifica è complicata, ma non è impossibile. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo, con l’intensità che abbiamo dimostrato in campo quest’oggi. Oggi abbiamo dimostrato che il calcio va giocato con coraggio e predisposizione all’atteggiamento positivo. Questa gara ci è girata storta, con Rohden potevamo chiudere il match. Ora c’è l’ultima partita e ci giochiamo tutto. Guardare adesso la classifica fa specie, stranamente alla fine tutte le squadre iniziano a vincere e se vincono tutte diventa complicato”

 

L’allenatore della formazione calabrese si è inoltre espresso in merito alla prestazione offerta dalla sua squadra: “I ragazzi hanno fatto una grande prestazione, non si sono mai tirati indietro. Sul rigore della Lazio c’è tanto da discutere per la situazione precedente su Sampirisi, ma sono episodi che ci possono stare in una partita. A 5 minuti dalla fine eravamo in vantaggio, ma non siamo riusciti a portare i tre punti a casa. Abbiamo interpretato benissimo la partita, anche perchè davanti non avevamo una squadra già retrocessa o demotivata, ma una formazione che lotta per la Champions League. La gara dei ragazzi è stata tanta roba, fino a oggi abbiamo fatti 20 punti nel ritorno: proprio per questo è quasi disumano pensare che domenica non riusciremo a vincere e non riusciremo a rimanere in Serie A”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy