Honved, l’appello di Lanzafame: “In Ungheria si è giocato, vogliamo fermarci! Mister Sannino è stato in quarantena”

Honved, l’appello di Lanzafame: “In Ungheria si è giocato, vogliamo fermarci! Mister Sannino è stato in quarantena”

L’ex attaccante di Palermo e Juventus, attualmente all’Honved, ha detto la sua in merito all’emergenza Coronavirus

Davide Lanzafame sull’emergenza Coronavirus.

L’ex attaccante di Palermo e Juventus, attualmente in forza all’Honved, ha parlato dell’epidemia che ha messo in ginocchio l’intero mondo. Nel club ungherese dove gioca lo stesso Lanzafame, allenato da Giuseppe Sannino, la lega ha deciso di far giocare le gare sebbene a porte chiuse. Le dichiarazioni dell’ex rosanero ai microfoni di gianlucadimarzio.com.

“Noi italiani siamo visti con altri occhi. Sannino? È stato due settimane in quarantena preventiva. Era stato a Milano qualche giorno prima dell’inizio di tutto, vicino alle zone del focolaio, così la società ha deciso di tenerlo a casa. Non sono stato l’unico, un altro giocatore ha postato un video sui social. Vogliamo fermarci, il virus sta diventando un problema mondiale. Iniziano a preoccuparsi. Hanno chiuso le frontiere ai cittadini di Corea del Sud, Cina, Iran e Italia. I paesi più colpiti. I turisti non possono entrare, e chi come me ha la residenza in Ungheria non può uscire. Mia famiglia? Sono chiusi in casa come tutti, serve un grande senso civico per superare il momento, una grande responsabilità. Siamo il popolo più invidiato del mondo, ricordiamocelo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy