Atalanta-Fiorentina, Pezzella: “Rigore dubbio, ecco cosa mi ha detto l’arbitro. Finale di stagione? Servirà cattiveria”

Atalanta-Fiorentina, Pezzella: “Rigore dubbio, ecco cosa mi ha detto l’arbitro. Finale di stagione? Servirà cattiveria”

Le parole del difensore della Viola, German Pezzella, a margine della sfida contro gli orobici

La Fiorentina crolla sul campo dell’Atalanta e viene eliminata dalla Coppa Italia.

Gli orobici vincono all’Atleti Azzurri d’Italia e volano in finale dopo 23 anni. Muriel illude i gigliati trovando la rete del momentaneo vantaggio dopo appena 3 minuti di gioco, Ilicic e Gomez la ribaltano ponendo così fine al cammino degli uomini di Montella in Tim Cup. Ko su cui, il difensore German Pezzella, si è soffermato a parlare al termine della gara ai microfoni di “Rai Sport”.

“Non ho visto il rigore, mi sembra un po’ dubbio, poi l’arbitro mi ha detto che l’hanno rivisto e che era rigore. Secondo me Ceccherini prende la palla ma l’arbitro mi ha detto che ha preso anche Gomez. Lui lascia la palla dietro e va addosso all’uomo, non aveva possibilità di giocare la palla, ma hanno dato rigore e non si può tornare indietro. Abbiamo cinque partite da giocare e dobbiamo affrontarle con la solita cattiveria e professionalità, poi a fine stagione si farà un giudizio su quello che è successo a mente lucida. Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo avuto due o tre situazioni importanti, quelli sono i momenti in cui devi fare la differenza. L’Atalanta è una squadra forte soprattutto in casa, nelle situazioni in cui abbiamo sbagliato sono cresciuti e hanno pareggiato, da lì hanno cominciato a prendere campo e sapevamo che avrebbero potuto fare male in contropiede. L’errore di Veretout? Lui ha avuto la possibilità di segnare, ne ha avuta un’altra Chiesa, in queste partite devi segnare e non concedere dietro perché abbiamo concesso un rigore in un momento in cui stavamo bene in campo. Abbiamo una maglia da onorare e una società da rispettare, siamo professionisti, dobbiamo fare di tutto per vincere e portare la squadra più in alto possibile in classifica. La squadra ha dato sempre tutto in campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy