Real Madrid-Ajax, Solari: “Eliminazione dolorosa, ci è girato tutto male. L’assenza di Sergio Ramos…”

Le dichiarazioni del tecnico dei Blancos, Santiago Solari, a margine della gara contro l’Ajax

Serata da incubo per i Blacos, crollati al Santiago Bernabeu sotto i colpi di Ziyech, Neres, Tadic e Shone.

Prosegue la crisi dei Blancos, sconfitti in casa dall’Ajax ed eliminati dalla Champions League. Un incubo che si materializza per i campioni in carica, ormai giunti al 4° ko casalingo di fila. Tutto facile per gli olandesi che regalano spettacolo e rimontano il 2-1 subito all’andata, senza troppo sforzo.

Circostanza che certifica il momento negativo vissuto dalla formazione di Santiago Solari, intervenuto a margine della gara.

“È un’eliminazione arrivata dopo una settimana difficile, e per tale motivo continua ad essere dolorosa – ha dichiarato l’allenatore del Real Madrid in conferenza stampa –  Ci dispiace per i nostri tifosi che sono stati di grande sostegno alla squadra in un momento complicato, abbiamo fatto tutto quello che potevamo ma non è bastato. Le dichiarazioni di Carvajal? Ho aspettato tutti, lui è stato l’ultimo a lasciare il campo. Questi ragazzi sono tre volte campioni d’Europa e oggi sono stati eliminati dalla Champions League, è un momento molto triste che aggiunge valore a ciò che hanno fatto in questi anni e aiuta a comprendere quanto sia difficile vincere questa competizione. L’assenza di Sergio Ramos ha pesato? Certamente, senza parlare male di nessuno dei nostri giocatori, ovviamente ci è mancato il nostro capitano. La stagione è difficile, ma siamo qui per mettere cuore e carattere nei momenti difficili. I momenti facili sono più facili da gestire per tutti, nei momenti duri bisogna avere coraggio. Cambiare le mie scelte? È una domanda a cui è impossibile rispondere, un allenatore prende le decisioni prima dell’inizio della partita. In generale questo è un anno difficile, con molti giovani in una squadra matura, fatta da grandi giocatori, e questo lo sappiamo tutti. Quello che dobbiamo fare è mantenere la massima tranquillità in questo momento difficile e affrontarlo con il giusto atteggiamento, perché il Real Madrid, che è più grande di tutti noi, torna sempre e diventa più forte”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy