Genk-Napoli, Koulibaly: “Match ostico, serviva più rabbia. Campionato? Determinati a fare meglio, i gol subiti…”

Genk-Napoli, Koulibaly: “Match ostico, serviva più rabbia. Campionato? Determinati a fare meglio, i gol subiti…”

Le dichiarazioni del difensore azzurro, Kalidou Koulibaly, a margine della gara contro il Genk

Il Napoli pareggia contro il Genk.

Termina con il risultato di 0-0 la sfida tra Genk e Napoli, andata in scena questa sera alla Luminus Arena, valida per la seconda giornata di Champions League. Un pareggio che sebbene regali un prezioso punto agli azzurri, non soddisfa pienamente il difensore Kalidou Koulibaly, intervenuto ai microfoni di “Sky Sport” al termine della sfida.

“Era molto importante uscire da questa partita almeno con un punto. Sapevamo che sarebbe stato difficile, il Genk ha calciatori giovani ma di talento e sapevamo che potevano metterci in difficoltà. Noi abbiamo fatto più o meno, ma non siamo riusciti a fare un gol che poteva liberare tutta la squadra. Dovremo rivedere la partita perché serviva più rabbia, più determinazione. Un gol avrebbe aperto la partita, potevamo farlo e se non lo fai contro queste squadre poi dietro si può rischiare. E’ da un po’ di tempo che non vedevamo un Napoli così solido, questo mi fa piacere. Non abbiamo segnato, dispiace, ma guardiamo al futuro”.

“Noi – ha continuato Koulibaly – dobbiamo essere più determinati. In campionato abbiamo subito troppi gol, mi dispiace perché non è da noi. Dobbiamo far vedere un altro volto del Napoli, se noi siamo solidi dietro liberiamo anche la testa degli attaccanti. Siamo molto positivi, sappiamo di poter fare bene. Sono determinato a fare meglio in campionato. Ritorno a Genk? L’ovazione alla fine della partita, quando tutto lo stadio urla il tuo nome. Questo fa molto piacere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy