Champions League, Young Boys-Juventus 2-1: doppietta di Hoarau, ma Allegri passa da primo

Champions League, Young Boys-Juventus 2-1: doppietta di Hoarau, ma Allegri passa da primo

Il commento della sfida tra gli svizzeri e i bianconeri, valida per l’ultima giornata dei gironi di Champions League

Appena terminata la sfida dello Stade de Suisse.

Nell’ultima giornata dei gironi di Champions League la Juventus è scesa sul campo dello Young Boys, alla ricerca di una vittoria fondamentale per consolidare il primo posto nel gruppo H. I bianconeri partono subito con ritmi altissimi per tentare di mettere la gara su binari favorevoli, andando vicini al gol del vantaggio dopo soltanto 13 minutiCristiano Ronaldo viene servito da Douglas Costa e gira intorno al portiere Marco Wölfli, non riuscendo però a ribattere in rete per via del salvataggio sulla linea di Mohamed Ali Camara. Al 23′ primo cambio obbligato per Massimiliano Allegri, che sostituisce l’infortunato Juan Cuadrado con Alex Sandro.

Dopo sei minuti dal suo ingresso in campo il terzino brasiliano atterra Moumi Ngamaleu in area di rigore e l’arbitro assegna calcio di rigore: dal dischetto va Guillaume Hoarau con il piatto destro, Wojciech Szczęsny intuisce ma non riesce a deviare abbastanza la palla che sbatte sul pallo e si insacca in rete, 1 a 0Young Boys clamorosamente in vantaggio.

Nel secondo tempo gli uomini di Massimiliano Allegri si riversano in avanti alla ricerca del pareggio, e al 47′ hanno una clamorosa occasione con Sandro, che colpisce di testa dopo la punizione di Pjanic, ma la traversa gli nega la gioia del gol. I campioni d’Italia in carica continuano ad attaccare ma senza troppa convinzione anche a causa delle prestazioni decisamente opache di Federico BernardeschiCristiano Ronaldo. Al minuto 68 i padroni di casa trovano clamorosamente il raddoppio, ancora una volta con Hoarau: il classe ’84 viene lanciato in contropiede e con il mancino calcia dal limite dell’area piazzando la sfera nell’angolo in basso a destra, 2 a 0.

Allegri si gioca la carta Paulo Dybala per tentare di svoltare la gara: all’8o’ CR7 appoggia di testa alla Joya, che si coordina alla perfezione e calcia in corsa battendo Wölfli con il suo sinistro, 2 a 1. A pochi minuti dalla fine i bianconeri hanno una clamorosa occasione per pareggiare ancora con il fuoriclasse portoghese, che raccoglie un cross sul secondo palo ma il suo colpo di testa si spegne sul legno. Al 93′ Dybala trova un gol pazzesco calciando al volo dal limite dell’area, ma il direttore di gara annulla per la posizione irregolare di Cristiano Ronaldo che influisce sulla traiettoria coprendo la visuale a Wölfli.

Bruttissima prestazione della Juventus e in particolar modo di Douglas Costa e Federico Bernardeschi, apparsi poco lucidi per via dei numerosissimi errori commessi: nonostante la sconfitta però i bianconeri mantengono la testa del girone grazie alla vittoria del Valencia contro il Manchester United.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy