Atletico Madrid-Juventus, Pjanic: “Ci sentiamo forti, vogliamo tornare in questo stadio per la finale”. E su CR7…

Le dichiarazioni del centrocampista bianconero, Miralem Pjanic, in vista della sfida contro l’Atletico Madrid

pjanic

Sale l’attesa per il big match Atletico Madrid-Juventus, in programma domani sera al Wanda Metropolitano.

E’ tutto pronto per la sfida, tra bianconeri e colchoneros, valida per gli ottavi di finale di Champions League. Prova importante per la compagine di Massimiliano Allegri, chiamata ad affrontare la difesa migliore d’Europa, reduce da una vittoria di misura contro il Rayo Vallecano. Sfida insiodosa che Miralem Pjanic, giocatore scelto dalla Juventus per affiancare Massimiliano Allegri in conferenza stampa, ha presentato.

“Avversario più determinante tra Griezmann e Oblak? Sono giocatori forti, l’Atletico ha dimostrato negli anni che è la squadra a fare la differenza. Hanno grandi individualità, ci aspettiamo due partite complicate. Proveremo a fare un bel risultato all’andata che ci aiuterebbe a passare il turno. Oblack è uno dei portieri migliori al mondo. Sarà difficile, ma siamo motivati e speriamo di passare il turno. Finale? Per arrivarci dovremo superare tanti ostacoli. A partire da domani, inizia un ciclo importante per noi: bisogna affrontare tutti. Ma vogliamo tornare qui, iniziamo da domani con una buona partita.

“Chi tirerà le punizioni tra me e CR7? Ronaldo è molto motivato – ha dichiarato il giocatore – lo ha dimostrato negli anni in Champions. Domani vorrà vincere come gli altri, è un giocatore importante. Sulle punizioni, vediamo. Intanto tocca averle e fare gol. Da vicino magari calcerò io, da lontano magari lui o altri. Però bisogna conquistarle”.

Pjanic si è inoltre espresso sullo stato di forma della sua squadra, considerata tra le favorite per la vittoria della competizione: “Non ci sentiamo favoriti, ci sentiamo forti. È diverso. Ci sono tante favorite per vincere la Champions: è una competizione complicata, con squadre di alto livello. Siamo arrivati a questo punto, ci giochiamo un ottavo di finale in grande condizione: non vedo il motivo di sbagliare questa partita. Per noi sarà importante in vista del ritorno, per finire il lavoro a casa. Vogliamo tornare in questo stadio, per la finale. E’ un sogno, e per concretizzare questo sogno dovremo superare un po’ di ostacoli, tra cui l’Atletico».

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy