Pescara-Ascoli, parla Leone: “Nessuna involuzione, ma potevamo fare di più. Mercato? La rosa è competitiva, ma…”

Le parole del ds del club abbruzzese, Luca Leone, a margine della gara contro l’Ascoli

Non va oltre il pari, il Pescara di Giuseppe Pillon.

Termina con il risultato di 1-1 il match, tra il Delfino e l’Ascoli, andato in scena domenica pomeriggio all’Adriatico. Rimane dunque inchiodata al secondo posto in classifica, la compagine abruzzese, che viene rimontata al 65′ dai marchigiani, e rimanda così l’appuntamento con la vittoria numero 7 in campionato.

Un risultato deludente che, il ds Luca Leone, ha commentato durante un’intervista rilasciata ai microfoni de “Il Centro”.

Potevamo fare qualcosa in più, abbiamo disputato una buona gara creando diverse occasioni da gol. Forse ci è mancata un po’ di cattiveria nel secondo tempo. I motivi della frenata delle ultime settimane? E’ legata solo ai risultati. In campo non c’è stata nessuna involuzione e non ho visto una squadra in difficoltà. Nessuno ha mai detto che il Pescara doveva ammazzare il campionato. Non siamo mica la Juve”.

Infine, Leone, si è soffermato sulla questione relativa al mercato: “Non è il momento di parlare di trattative. Abbiamo cinque gare da disputare da ora fino al termine del girone d’andata. A fine dicembre vedremo dove saremo e tireremo le somme. La rosa è competitiva, perciò in linea di massima stiamo bene così. Poi magari ci sarà qualcuno che non è contento e chiederà di andare a giocare altrove e in tal caso dovrà essere rimpiazzato”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy