PSG, Pochettino: “Neymar triste, voleva affrontare il Barça. Falli? Gli arbitri dovrebbero proteggerlo”

Le parole del tecnico del PSG sull’infortunio della stella brasiliana, Neymar

Neymar

Fulmine a ciel sereno per il Barcellona.

Neymar jr salterà la sfida di andata di ottavi di finale contro il Barcellona: è questa la notizia diffusa nella giornata di ieri dal club parigino.Un vera e propria tegola per il PSG, costretto a privarsi del talento brasiliano – infortunatosi durante la sfida di mercoledì sera contro il Caen – per almeno 4 settimane. Lo sa bene Mauricio Pochettino che, intervenuto ai microfoni di “Onda Cero”, si è soffermato sullo stop dell’ex blaugrana. 

“È molto triste, voleva tornare a Barcellona e ​​giocare contro il Barça. Lui ama la Champions, è una grande perdita per noi. L’impegno e la motivazione di Neymar sono enormi. Provocatore? Neymar si diverte con la palla, è così che gioca a calcio, non ha mai provocato. È così anche in allenamento. A lui piace il calcio ma subisce troppi falli e forse gli arbitri dovrebbero avere buon senso e cercare di proteggerlo un po’ di più”.

Non so se Neymar chiederà di andare in Brasile durante la convalescenza – ha ammesso Pochettino – dipenderà dalle decisioni dello staff medico. A volte alcune concessioni sono necessarie per un recupero più veloce. Purtroppo perdere Neymar e Di Maria è una grande sfortuna, ma dobbiamo adattarci. Sono una persona ottimista e questa è una sfida per la squadra”.

Infine, due battute sul caso Messi: “Io ho sempre cercato di avere rispetto per tutti i club e i giocatori. Non solo il PSG, tutti i club del mondo progettano strategie per migliorare le loro squadre. Hanno chiesto a Di Maria se gli piacerebbe giocare con Messi… beh, cosa volete che risponda? Ma non stiamo mancando di rispetto al Barcellona”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy