Real Madrid, Benzema e lo scandalo sextape: la Procura lo rinvia a giudizio, rischia fino a 5 anni di carcere

La Procura di Versailles ha rinviato a giudizio Karim Benzema

benzema

Guai in vista per Karim Benzema.

La Procura di Versailles ha rinviato a giudizio l’attaccante del Real Madrid, Karim Benzema, che verrà processato con l’accusa di “tentato ricatto” ai danni di squadra Mathieu Valbuena: centrocampista dell’Olympiacos e suo ex compagno di Nazionale nel 2015, quando emerse lo scandalo legato a un video a luci rosse.

Nella fattispecie Benzema, durante un ritiro dei Bleus a Clairefontaine, venne sollecitato da un amico con precedenti penali a convincere Valbuena a pagare 150.000 euro per impedire la pubblicazione di un video intimo del giocatore con la compagna. Ad inchiodare l’attaccante, alcune intercettazioni che portarono ad un’immediata esclusione di Benzema dalla Nazionale francese.

Oggi, il classe ’87, rischia una condanna fino a 5 anni di carcere e 750.000 euro di multa. Come riporta “RMC Sport”, il diritto penale francese condanna infatti anche la partecipazione indiretta al reato di ricatto. Nonostante il calciatore non rischi di fatto il carcere in assenza di precedenti penali, in caso di condanna, Benzema – oltre alla salatissima multa – avrebbe la fedina macchiata per sempre. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy