Chelsea, Kepa: “Gli 80 milioni spesi per me non mi mettono pressione. Spagna? Per il bene del gruppo…”

Chelsea, Kepa: “Gli 80 milioni spesi per me non mi mettono pressione. Spagna? Per il bene del gruppo…”

Le dichiarazioni del portiere dei Blues, Kepa Arrizabalaga, in merito alla sua recente decisione di lasciare la Spagna

Il nuovo rinforzo del Chelsea, Kepa Arrizabalaga, è pronto ad affermarsi anche in Premier League.

Giunto alla corte del tecnico Maurizio Sarri proprio nella sessione estiva di calciomercato, l’ex Athletic Bilbao, attualmente, rappresenterebbe il portiere più costoso al mondo. Il suo trasferimento in Inghilterra, infatti, sarebbe costato ai Blues ben 80 milioni di euro, 5 in più di quanti il Liverpool ne avrebbe sborsati per Alisson Becker. Intervistato ai microfoni di “As”, il classe 94, ha parlato del suo recente approdo nel club londinese: “Sono felice, hanno fatto un grande sforzo per acquistarmi e non vedo l’ora di ripagare tutta la loro fiducia sul campo. Conoscevo già Morata e Azpilicueta, grazie a loro è stato più semplice inserirmi. Mi sento molto stimato, sono in una grande squadra che negli ultimi anni ha vinto la Premier, la Champions League e l’Europa League. Ci sono grandi giocatori, è stata una proposta importate e sono contento di essere qui, voglio sfruttare questa chance“. 

Pressioni? “Mi concentro su me stesso e penso a giocare  – ha confessato l’estremo difensore spagnolo – Sono stato pagato così perché il mercato è questo, si sborsano cifre più alte ormai. E’ diventata una consuetudine del mercato”.

Infine, Kepa, ha parlato della possibilità di conquistare il posto da titolare anche nella Nazionale spagnola: Kepa o De Gea? Questa è una domanda per l’allenatore. Quello che farò è lavorare duro, anche se è chiaro che tutti vogliamo giocare. Luis Enrique deciderà per il meglio dela squadra, io cercherò di fare uno sforzo in più per il bene del gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy