Hebei Fortune, Lavezzi si ritira: “È il momento giusto, voglio godermi la famiglia”. L’omaggio dei tifosi…

Hebei Fortune, Lavezzi si ritira: “È il momento giusto, voglio godermi la famiglia”. L’omaggio dei tifosi…

Ezequiel Lavezzi ha detto addio nelle scorse ore al calcio giocato: El Pocho appende le scarpette al chiodo dopo tre stagioni in Cina

Ezequiel Lavezzi appende le scarpette al chiodo.

L’attaccante argentino, che da tre stagioni milita nella Super League cinese, ha detto addio al calcio giocato. Trentaquattro anni e una gloriosa carriera alle sue spalle: gli esordi in patria, poi l’arrivo in Italia, quando nel 2004 viene acquistato dal Genoa per un milione di euro, ma con la maglia rossoblù non disputerà mai una gara ufficiale. La gloria nella penisola italiana, El Pocho, la conquisterà, invece, con il Napoli, squadra in cui approda nel 2007 e ci resta per ben cinque stagioni, collezionando 188 presenze e 48 reti. Nel 2012, il trasferimento al PSG per 30 milioni di euro e, infine, tre anni fa, l’arrivo in Cina, tra le fila dell’Habei Fortune.

Al termine della gara giocata quest’oggi contro lo Guangzhou Evergrande, terminata con la sconfitta per 3-1 dei biancorossi, Lavezzi ha preannunciato la sua scelta: “Questa partita la ricorderò per sempre perché è l’ultima della mia carriera – ha detto l’autore dell’unico gol messo a segno dai suoi – Voglio godermi i miei figli, la mia famiglia. È il momento giusto per prendere questa decisione“.

E nelle scorse ore, El Pocho ha confermato la sua decisione di appendere le scarpette al chiodo definitivamente attraverso un post sui social: “Sono stato molto felice su questo campo, me ne vado sentendomi utile! Grazie a tutti per tanto affetto”, ha scritto. I tifosi presenti sugli spalti nel corso dell’ultima gara disputata, intanto, hanno reso omaggio all’argentino e al compagno Javier Mascherano con uno striscione: “Le leggende non muoiono mai, non sarete mai dimenticati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy