Emergenza Coronavirus, Reina sicuro: “Salute più importante dello sport. Europei? Vanno rinviati”

Emergenza Coronavirus, Reina sicuro: “Salute più importante dello sport. Europei? Vanno rinviati”

Le parole del portiere dell’Aston Villa, Pepe Reina, relativa all’emergenza legata alla diffusione in Europa del Coronavirus

Si ferma il mondo del calcio.

Dopo lo stop della Ligue 1 e i casi di positività manifestatisi in alcuni tesserati e dirigenti di Chelsea, Arsenal ed Everton, la Premier League, corre ai ripari fermandosi fino al prossimo 4 aprile. Una decisione presa a margine della riunione tra presidenti, svoltasi il 13 marzo scorso, in cui è stato deciso all’unanimità di sospendere il campionato. A soffermarsi sulla vicenda è l’estremo difensore dell’Aston Villa Pepe Reina, intervenuto ai microfoni di “Marca”.

“Qui in Inghilterra hanno raccomandato di essere prudenti e di restare a casa. Non ho il problema di tenermi allenato a casa perché ci riposiamo il fine settimana ma lunedì ci alleniamo. Solo alle squadre che hanno avuto casi di contagio hanno imposto la quarantena e l’isolamento. Noi continueremo ad allenarci normalmente da questo lunedì”.

“Era da pazzi continuare a giocare. Dobbiamo tutti prendere seriamente questa situazione, gli altri paesi più contagiati avevano già preso misure radicali e noi dobbiamo fare lo stesso. L’Inghilterra non può chiudere gli occhi e fare finta di niente. La salute di tutti è molto più importanti di qualsiasi sport. Ci sono delle priorità nella vita che vanno tenute chiare e il calcio è solo un divertimento per la gente. I campionati devono riprendere quando tutto sarà finito e la cosa più logica da fare è rimandare gli Europei al prossimo anno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy