Argentina, lo stop salva Il Gimnasia. Maradona: “Nessun festeggiamento. Spero che la ‘mano de Dios’ faccia finire questa pandemia”

Argentina, lo stop salva Il Gimnasia. Maradona: “Nessun festeggiamento. Spero che la ‘mano de Dios’ faccia finire questa pandemia”

Il Pibe de Oro commenta la decisione di fermare definitivamente il campionato argentino a causa dell’emergenza coronavirus

Si ferma il calcio argentino.

E’ ufficiale: l’Afa dice stop al campionato 2019/20, rimandando la ripresa delle attività calcistiche al prossimo gennaio. Niente coppe o retrocessioni, il calcio, tornerà solo nel 2021. E’ questa la decisione della Lega argentina, comunicata attraverso una nota diramata proprio nella giornata di oggi, per contenere l’emergenza coronavirus. Uno stop che fa tirare un sospiro di sollievo a Diego Armando Maradona, tecnico del Gimnasia: tra le squadre maggiormente a rischio retrocessione in Primera B Nacional.

Eravamo convinti che ci saremmo salvati sul campo – ha ammesso Maradona, come riportato da “Clarin” – non è il finale che avremmo voluto ma è un premio a un gruppo che ha dato la vita giorno dopo giorno per far felici i tifosiVoglio mettere in chiaro che non abbiamo festeggiato la sospensione del campionato e lo stop alle retrocessioni, noi saremmo voluti tornare in campo, ma festeggeremo il lavoro fatto, il percorso intrapreso. Sento parlare di una nuova ‘mano de Dios’, ma questa mano la chiedo perché termini questa pandemia e la gente possa tornare a vivere in salute e felice. Mi auguro anche che si capisca che tutto quello che verrà dopo dovremo affrontarlo insieme per il bene del calcio argentino. Nessuno è un Rambo in grado di vincere questa guerra da solo e neppure Rambo ce la farebbe“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy