Zamparini: “Voglio il Palermo in A e il Frosinone in B. Si può tutto, servono decisioni straordinarie”

Zamparini: “Voglio il Palermo in A e il Frosinone in B. Si può tutto, servono decisioni straordinarie”

Le parole del patron rosanero Maurizio Zamparini all’indomani dell’annullamento da parte del Coni della sentenza della Corte Sportiva d’Appello

La parola a Maurizio Zamparini.

Il patron rosanero, all’indomani dell’annullamento da parte del Collegio di Garanzia del Coni della sentenza della Corte Sportiva d’Appello sul caso Frosinone-Palermo, è tornato a parlare, ai microfoni di RMC Sport, della possibilità che il club di Viale del Fante torni in Serie A in questa stagione.

Serie A? Qui non parliamo di danni ma di tornare alla legalità, penso ad esempio al processo fatto contro il Parma. La giustizia è un’altra cosa, quindi quando dicono che mancano gli uomini credo di aver ragione. Io voglio che il Palermo torni in Serie A e il Frosinone vada in B, dovremmo recuperare le partite che ha giocato il Frosinone. E’ una situazione straordinaria e quindi servono decisioni straordinarie. Si può tutto anche se il campionato è già iniziato. Abbiamo la squadra dell’anno scorso, sarebbe un qualcosa di particolare ma magari potrebbero darci qualche settimana per fare mercato all’estero. Sicuramente è una situazione difficile, vediamo come si evolverà il tutto e credo che il Palermo non sia inferiore a tante società che fanno la Serie A in questa stagione. Italia? Non abbiamo più giocatori di grande livello, ma è normale perché prima si giocava solo a pallone mentre adesso la tecnologia ha surclassato ogni cosa. In questo momento i vivai non sono così ricchi di talenti, la differenza tra noi e gli altri campionati è che hanno diversi giocatori di altre etnie che hanno un fisico e una fame diversa. Vorremmo una Nazionale Italiana forte, ma al momento non lo è. La Francia è più forte di noi, perché con le sue ex colonie ha avuto qualcosa in più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy