Zamparini: “Tutti sanno cosa è successo contro il Frosinone. Andate a vedere su Mediagol, l’arbitro…”

Zamparini: “Tutti sanno cosa è successo contro il Frosinone. Andate a vedere su Mediagol, l’arbitro…”

Il patron rosanero Maurizio Zamparini torna a parlare dei fatti avvenuti nel match Frosinone-Palermo e dei rapporti intercorsi tra l’arbitro La Penna e la famiglia Stirpe

Maurizio Zamparini torna a parlare dei fatti riguardanti la gara di ritorno della finale dei play-off di Serie B della scorsa stagione.

Frosinone-Palermo, tutto da rifare: il Collegio di Garanzia del Coni annulla la sentenza della CSA, le motivazioni

Il patron del Palermo, all’indomani dell’annullamento della sentenza emessa dalla Corte Sportiva d’Appello, intervenuto ai microfoni di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli, ha detto nuovamente la sua riguardo alle vicende giudiziarie che hanno coinvolto il calcio italiano negli ultimi tempi, concentrandosi in particolare sul caso – che ha coinvolto in prima persona il club rosanero – riguardante i fatti avvenuti nel match giocato dai siciliani contro il Frosinone allo Stadio Benito Stirpe il sedici luglio scorso:
“E’ tutto strano e paradossale, il nostro calcio va cambiato, è la deriva del paese. Hanno visto tutti cosa è successo contro il Frosinone, mi chiamavano e dicevano: ma cosa stanno combinando nel vostro paese? L’arbitro che ha diretto la partita, lavorava per Stirpe del Frosinone, andate a vedere su Mediagol e verificate. Addirittura questo signore è stato promosso in Serie A, andate a vedere l’inchiesta ed i documenti. Marotta alla FIGC? E’ stato un mio allievo, sono stato suo maestro, l’ho portato al Venezia, ma non so se sia l’uomo giusto per la FIGC“.

Frosinone-Palermo e le motivazioni del Collegio di Garanzia del Coni: Zamparini vuole la A subito e 50 milioni…

Il concetto espresso nell’intervista dal patron del Palermo sull’arbitro La Penna però non riporta in modo fedele i contenuti dell’inchiesta di Mediagol. Per approfondire, leggi ESCLUSIVA MEDIAGOL: L’arbitro La Penna lavora nello studio associato dell’avvocato che difese l’impresa dell’ex presidente del Frosinone Benito Stirpe

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. matteo.d_766 - 2 settimane fa

    esatto!
    Il calcio dovrebbe cambiare. Ti dovrebbe cacciare a calci nel culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuseppe U Lallà D'angelo - 2 settimane fa

    Spero che ci sarà pure un cambiamento di questa federazione corrotta e da subito la devono commissariare , spero pure che prendano provvedimenti pure per il Parma, per sentire l’intercettazione telefonica di calaiò

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol