VIDEO Svezia shock, ragazzo invade il campo e urla: “Ho lasciato una bomba sugli spalti”

Un diciassettenne ha invaso il campo durante Jonkopings-Ostersunds e aggredito il portiere: partita sospesa e invasore arrestato.

Commenta per primo!

Minuti di puro panico vissuti ieri pomeriggio allo Stadsparksvallen di Jonkoping (Svezia).

Durante il match tra lo Jonkopings Sodra e l’Ostersunds (valido per la 18esima giornata del campionato svedese), un ragazzo diciassettenne ha invaso il campo, aggredito il portiere degli ospiti, Aly Keita, e urlato la seguente frase: “Ho lasciato una bomba sugli spalti”. Il giovane è stato subito placcato dagli steward e arrestato. La partita è stata sospesa, ma nessun ordigno è stato rinvenuto all’interno dell’impianto svedese.

“Mi ha colpito alla tempia – ha raccontato il portiere dell’Ostersunds -, sono scioccato e arrabbiato: non riesco a credere che cose di questo genere possano ancora capitare nel 2016″.

La Federazione Svedese ha fatto sapere che al momento non è contemplata l’ipotesi di far riprendere la gara da quando è stata interrotta: anzi, concrete sono le possibilità che gli ospiti dell’Ostersunds vincano a tavolino per 3-0, in virtù del fatto che lo Jonkopings ha dato dimostrazione di non essere riuscito ad assicurare la giusta sicurezza all’interno dello stadio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy