VIDEO, Legia Varsavia: coreografia da brividi per ricordare l’Insurrezione del 1 Agosto ’44

Pistola nazista alla tempia di un bimbo. Una coreografia shock, quella utilizzata dagli ultras del Legia Varsavia in ricordo dell’insurrezione di Varsavia del 1 agosto 1944.

1 Commento

Per ricordare l’anniversario della rivolta del ’44, culminata con la feroce repressione tedesca, la curva dei polacchi del Legia Varsavia durante il match di qualificazione di Champions League contro l’Astana, ha sfoderato una coreografia shock.

Uno stendardo issato davanti a uno stuolo di bandierine bianche e rosse, con una data in nero: “1944”. E uno striscione con la scritta: “Durante la Rivolta di Varsavia i tedeschi uccisero 160mila persone. Migliaia di esse erano bambini“. L’immagine è da far venire i brividi: una SS nazista senza volto punta una pistola alla tempia di un bimbo che porta un cappellino con la bandiera polacca. E’ stato questo, dunque, il modo scelto dai tifosi polacchi per ricordare l’anniversario della ‘Rivolta di Varsavia’, l’insurrezione della capitale durante l’occupazione nazista iniziata il 1° agosto del ’44 e culminata con la feroce repressione tedesca il 2 ottobre dello stesso anno. Adolf Hitler ordinò poi la distruzione totale della città. Prima del fischio d’inizio, i giocatori delle squadre si sono fermati a centrocampo, uniti in un abbraccio, osservando un minuto di raccoglimento: al posto del silenzio, però, è stato intonato un canto patriottico polacco.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vincenzo Turrisi - 3 mesi fa

    Tifoseria coi contro cazzazzi..secondi a nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy