VIDEO, inno “Palermo Vai” per i tifosi rosanero in Serie A (integrale)

Il nuovo inno del Palermo proposto dall’autore palermitano Tony Seminara. “Vai Palermo”, brano orecchiabile e facile da cantare, vuole diventare la colonna sonora delle imprese rosanero. Mediagol.it vi propone la versione integrale della canzone.

2 commenti

INTERVISTA ALL’AUTORE

Come mai hai deciso di dedicare una canzone al Palermo?

L’amore verso la mia città e la grande passione verso la mia squadra del cuore mi hanno ispirato. Così è nato “Palermo vai”. E’ un regalo alla tifoseria palermitana da un palermitano e spero che venga apprezzato il mio impegno. Non so se sia all’altezza di diventare l’inno ufficiale del Palermo, però sarei felice se il presidente Maurizio Zamparini acconsentisse a trasmettere almeno una volta la mia “dedica d’amore” allo stadio.

Come nasce la tua passione per i rosanero?

Lo devo alla mia famiglia che mi ha cresciuto ricordandomi sempre le mie origini e quindi questi colori. Penso che ogni padre dovrebbe crescere il proprio figlio stimolando un legame speciale verso la squadra della propria terra.

Cosa significa per Serie A?

E’ sicuramente una gioia, anche se la categoria non è importante. I veri tifosi restano legati al Palermo anche senza la Serie A.

Parlaci di te…

Sono uno studente della facoltà di giurisprudenza all’università di Palermo e, come avete capito, ho anche una grande passione per la musica. Per hobby strimpello quasi tutti i principali strumenti, dalla chitarra al basso, alla batteria, ma quello che preferisco è il pianoforte. Principalmente le mie canzoni le compongo proprio lì.

Quali sono i tuoi artisti preferiti?

Amo tutti i generi musicali e prediligo gli artisti stranieri come i Queen, Michael Jackson, Elton John e Bruno Mars. Tra gli italiani apprezzo molto Giorgia, Laura Pausini, Tiziano Ferro, Eros Ramazzotti, Antonello Venditti, Claudio Baglioni e Gigi D’Alessio. Insomma, un genere abbastanza classico.

Bene Tony, in bocca al lupo per il futuro…

Sono felice che attraverso Mediagol la mia canzone si sia diffusa così rapidamente e ho letto anche molti commenti che mi sono tornati utili per capire come posso migliorare il mio inno. Per esempio, oltre alla versione in italiano, che da oggi avrete modo di ascoltare integralmente, ne sto preparando una in dialetto palermitano, con un testo più orientato verso noi tifosi e il rapporto che ci lega verso i colori rosanero. Spero che venga apprezzata.

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo Grasso - 2 anni fa

    Non male. Troppo melodica però e lunga sopratutto. Un innovativo deve avere meno parole e magari un ritornello più imponente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Danilo Cardella - 2 anni fa

    È molto orecchiabile, andrebbe benissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy