Venezia, Geijo esulta: “Non so quante squadre potranno dire di aver conquistato punti a Palermo…”

Venezia, Geijo esulta: “Non so quante squadre potranno dire di aver conquistato punti a Palermo…”

L’attaccante del Venezia: “Avevamo davanti un avversario di un altro livello, abbiamo disputato la partita giusta”

Commenta per primo!

“Contro il Palermo abbiamo disputato la partita giusta”.

Parola di Alexandre Geijo. L’attaccante del Venezia, reduce dal pareggio a reti bianche maturato sabato pomeriggio fra le mura del Renzo Barbera, è stato intervistato da ‘Il Gazzettino’: oggetto di discussione, la prestazione offerta dalla sua squadra contro il Palermo di Bruno Tedino. Ma non solo…

“Quello conquistato a Palermo è un pareggio importante che tiene alto il morale perché non so quante squadre a fine campionato potranno dire di esser tornate a casa con punti dalla Sicilia. Avevamo davanti un avversario di un altro livello, in grado di nasconderti il pallone con la sua manovra di qualità – ha dichiarato il centravanti spagnolo, con passaporto svizzero -. Aver limitato tutto questo, soffrendo neppure troppo, parla a nostro favore. Vero che a Palermo siamo stati molto ripiegati, ma, ripeto, abbiamo disputato la partita giusta. Siamo un Venezia di ‘animali’ che sanno mettere lo spirito di sacrificio davanti a tutto il resto, compreso al bel gioco quando occorre. La mia gara? Sono tornato titolare dopo un po’ di tempo, a metà ripresa ho cominciato a sentire le gambe pesanti, peraltro aver dovuto sopperire in corsa ad alcuni guai dei nostri giocatori dà ancora più valore al pareggio di sabato. Sabato vogliamo vincere, io non parlo di playoff né di playout, dico solo che a me come a tutti piace stare in alto. Ora ci siamo e la Pro Vercelli sarà una tappa per consolidarci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy