Venezia, Corriere del Veneto: “Stipendi alti e bilanci in perdita. La salvezza per i conti è la Serie B”

Venezia, Corriere del Veneto: “Stipendi alti e bilanci in perdita. La salvezza per i conti è la Serie B”

Mediagol.it vi propone l’estratto di un articolo pubblicato oggi dal ‘Corriere del Veneto’: “Il crollo in Serie C sarebbe un salasso finanziario per il Venezia”

“Stipendi alti e bilanci in perdita. La salvezza per i conti è la Serie B”.

Titola così l’edizione odierna del ‘Corriere del Veneto’ in merito alla situazione economica-finanziaria del Venezia di Joe Tacopina. Dopo la sentenza del Tribunale Federale Nazionale della Figc ai danni del Palermo Calcio, lunedì pomeriggio la Lega di B ha diramato un comunicato ufficiale nel quale ha reso nota la decisione di disputare immediatamente i playoff (senza aspettare il secondo grado di giudizio del Palermo) e di cancellare i playout, condannando il Foggia in Serie C e salvando la Salernitana ed il Venezia stesso.

“Se davvero il Venezia resterà in Serie B, o attraverso i playout oppure se verrà confermata la retrocessione d’ufficio del Palermo, sarà davvero una boccata d’ossigeno per le casse societarie – si legge -. L’obiettivo di Joe Tacopina, che aveva assunto Valentino Angeloni l’estate scorsa proprio per ridurre e il monte ingaggi, era di limitare le perdite che nei precedenti esercizi erano state davvero ingenti e sempre ripianate dall’attuale numero uno arancioneroverde. Il monte ingaggi della rosa lo scorso anno era di 8,8 milioni, quest’anno secondo le prime stime è stato ridotto fra i 6,2 e i 6,5 milioni complessivi. Ci sono state cessioni importanti, che hanno portato denaro fresco in cassa: quella più remunerativa è stata quella di Mattia Zennaro al Genoa per tre milioni. A queste vanno aggiunte quella di Marcello Falzerano per 300mila euro al Perugia e quella di Marco Pinato al Sassuolo per 600mila euro.

Negli ultimi giorni è stata perfezionata un’ulteriore operazione in uscita da un milione e cioè quella di Guglielmo Vicario al Cagliari, che verrà annunciata a stretto giro di posta. Anche le cessioni a gennaio di Gianluca Litteri al Cosenza per 280mila euro pagabili in tre rate e quella di Sinisa Andelkovic al Padova (nessun corrispettivo, ma un ingaggio di 240mila euro netti risparmiato) hanno dato ossigeno alle casse del club. Il contratto più pesante in essere è quello di Gianmarco Zigoni, che percepisce oltre 250mila euro netti d’ ingaggio e che il Venezia aveva provato a vendere sia nell’ estate del 2018 che nella sessione di gennaio. […] Fra contributi, incassi al botteghino e sponsorizzazioni, la Serie B garantisce una cifra compresa fra i cinque e i sei milioni, vitale per la sopravvivenza della società.

Il crollo in Serie C sarebbe un salasso finanziario e forse un colpo difficilmente assorbibile dopo le spese degli ultimi anni. La sopravvivenza economica del Venezia passa dalla permanenza fra i cadetti, sinora certificata dalla retrocessione d’ufficio del Palermo, ma che potrebbe essere di nuovo messa in discussione in caso di riabilitazione, anche parziale, del club rosanero nel secondo grado di giudizio previsto alla Corte federale d’Appello”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 3 giorni fa

    Il grande moralista/moralizzatore moralizza perché gli conviene?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy