Udinese-Palermo 0-1: è impresa di Iachini. Miracoli Sorrentino, sentenze Rigoni. I rosa vincono dopo nove anni le prime due giornate di campionato, il commento finale

Udinese-Palermo 0-1: è impresa di Iachini. Miracoli Sorrentino, sentenze Rigoni. I rosa vincono dopo nove anni le prime due giornate di campionato, il commento finale

I rosanero espugnano il Friuli, decide Rigoni

Commenta per primo!

Un’Udinese gagliarda, grintosa e con un pubblico in festa non basta a Colantuono per avere la meglio sul Palermo del sagace Beppe Iachini. I rosa soffrono, vanno in debito d’ossigeno per via dell’espulsione di Struna, ma riescono a realizzare l’impresa: sbancare il Friuli 2.0. L’allenatore palermitano riesce a eguagliare un piccolo/grande record di Guidolin: vincere le prime due giornate di campionato. Nel 2006-07 Guidolin vi era riuscito battendo tra il 10 settembre e il 17 settembre 2006 la Reggina prima e la Lazio poi (seguì – alla terza giornata – il successo nel derby contro il Catania), Iachini con Genoa e – stasera – Udinese. 1-0 il finale, decisivo ancora una volta Rigoni.

di Claudio Scaglione

PRIMO TEMPO – Il mister di Ascoli Piceno decide di dare fiducia alla squadra schierata in campo nella ripresa del match contro il Genoa. Riecco il tridente d’attacco con Vazquez alle spalle di Trajkovski e Robin Quaison: a farne le spese è Ivaylo Chochev. Come previsto alla vigilia, Gilardino in panchina. Formula che funziona quella di Iachini. I rosa mantengono gli equilibri e ottimizzano subito le occasioni a propria disposizione. Impossibile – chiaramente – evitare rischi in difesa: di fronte vi è un’Udinese spinta da un pubblico speciale, galvanizzato dalla nuova casa. Entusiasmi che tuttavia non bastano ai padroni di casa per terminare con un buon risultato la prima frazione. Le squadre infatti guadagnano la via degli spogliatoi sull’1-0 per i siciliani. A far gioire Iachini è Luca Rigoni, il bomber aggiunto del Palermo. Il 90% del gol però porta la firma del Mudo Vazquez, il quale prima fa fuori due avversari con un cambio passo, quindi giunge sul lato corto dell’area di rigore, altra sterzata e cross al bacio per la testa dell’ex Chievo. Azione da vedere e rivedere. I rosa si racchiudono in un abbraccio collettivo, consapevoli che adesso verrà fuori l’Udinese. L’occasione più ghiotta per i friulani capita sul destro di Thereau che, dopo aver saltato Sorrentino, calcia in porta: a strozzargli l’urlo è Giancarlo Gonzalez che, miracolosamente, salva sulla riga di porta. I bianconeri insistono e la mettono sul piano fisico: coinvolti in primi persona Struna e Zapata, protagonisti di uno scontro ricco di scintille, in cui l’ex Napoli subisce fallo e poi spinge platealmente il suo avversario. Una reazione non punita – ingiustamente – da Damato che sventola il giallo solamente all’indirizzo dello sloveno. In questo clima un po’ teso, terminano i primi 45 minuti.

SECONDO TEMPO – La ripresa prosegue sulla falsa riga del primo tempo. Tanta tensione e diverse sanzioni da parte del direttore di gara. Dapprima viene ammonito Sorrentino per perdita di tempo, quindi Merkel. E poi ancora Aljaz Struna… per la seconda volta. Il cartellino diventa dunque rosso. Espulsione per il Palermo che rimane in dieci. Riguardando l’intervento di Struna su Bruno Fernandes, si nota come la scivolata sia pienamente sul pallone, ma ingenua la giocata dello sloveno ex Carpi, intervenuto con troppa foga sapendo di essere già ammonito. Colantuono sfrutta la superiorità numerica: ragion per cui inserisce Di Natale al posto di Heurtaux e Marquinho in luogo di Iturra. L’allenatore dei friulani fa all-in. Iachini risponde sostituendo Rispoli con Goldaniga (insolito ruolo per l’ex Perugia) e Hiljemark per far rifiatare Luca Rigoni. E’ necessario proteggere la porta di Sorrentino e il risultato maturato: Iachini è disposto anche a inserire Vitiello al posto di Quaison. E’ trincea vera e propria: si è pronti a tutto per portare via dal Friuli l’intera posta in palio. Ultimi brividi portano la firma di Thereau e Zapata, ma Sorrentino chiude la porta a doppia mandata. Finisce così, 1-0. Palermo primo in classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy