Udinese, Giaretta: “Arbitri? Possono sbagliare come i calciatori, compito dei dirigenti smorzare gli animi”

Udinese, Giaretta: “Arbitri? Possono sbagliare come i calciatori, compito dei dirigenti smorzare gli animi”

Le parole di Cristiano Giaretta.

Commenta per primo!

Errare è umano, ma il dito troppo spesso viene puntato contro le sviste arbitrali.

Presente al ‘Football Leader’ di Amalfi, in occasione del convegno “Il rapporto tra arbitri e allenatori. Riflessioni e approfondimenti”, l’ormai ex direttore sportivo dell’Udinese Cristiano Giaretta ha così spiegato il rapporto instaurato con i direttori di gara nel campionato appena concluso: “Il rapporto tra arbitri e allenatori spesso è difficile, noi dirigenti proviamo a elevarci per smorzare gli animi e sensibilizzare i calciatori. In questa mia esperienza a Udine, settimanalmente, abbiamo organizzato incontri con calciatori e allenatori, con un ex arbitro, per parlare della gara e per prepararla in ottica arbitrale“.

Prima della gara– ammette Giaretta, finito nel radar rosa come possibile nuovo diesse abbiamo una relazione su arbitro, guardalinee e quarto uomo. Gli arbitri si preparano in settimana come i calciatori, ma i direttori di gara possono sbagliare proprio come i calciatori. Facciamo questo lavoro anche per smorzare gli animi, credo che questa sia la strada da perseguire. La strada da perseguire è questa, ci ha portato vantaggi dal punto di vista disciplinare”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy