Udinese, furto in casa Pozzo. La moglie: “Impaurita e preoccupata”. La famiglia era a Ibiza

Le parole della moglie del patron Pozzo dopo il furto nell’abitazione.

Commenta per primo!

Ladri in azione in casa Pozzo.

Nelle scorse ore, alcuni malviventi hanno preso di mira l’abitazione del patron dell’Udinese, Gianpaolo Pozzo. I ladri – approfittando dell’assenza della famiglia (che al momento si trovava a Ibiza, in Spagna) – hanno fatto irruzione nella casa nelle prime ore del mattino. Il colpo e’ stato scoperto in serata dalla guardia che, arrivata sul posto per controllare l’abitazione, ha poi chiamato la Polizia. Da una prima ricognizione – scrive il ‘Messaggero Veneto’ – mancherebbero alcuni gioielli, anelli, orologi e medaglie, per un’ammontare di una decina di migliaia di euro.

“Sono sconcertata e provo un senso di paura e smarrimento per quello che ci e’ capitato. Le modalita’ del furto fanno pensare che sia stato opera di cosiddetti professionisti, persone che evidentemente erano a conoscenza dei nostri movimenti. E’ stata una operazione pianificata – ha dichiarato la Signora Giuliana Linda Pozzo, ai microfoni del sito ufficiale dell’Udinese -, altrimenti non si spiegherebbe come i malviventi fossero a conoscenza di tutti i sistemi di sicurezza sofisticati di cui e’ dotata l’abitazione e la facilita’ con cui sono stati elusi, compresa la vigilanza umana. Hanno agito indisturbati, alla luce del sole.Sono impaurita e preoccupata perche’ simili atti delinquenziali insinuano dubbi sulla sicurezza della nostra piccola citta’ che nonostante sia residente all’estero da molti anni, ha sempre un posto speciale nel mio cuore. Mi auguro che i responsabili vengano individuati ed ho fiducia nelle forze dell’ordine che stanno svolgendo le indagini”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy