PALERMO-UDINESE, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

PALERMO-UDINESE, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

I rosa recuperano lo svantaggio di rigore, ma non riescono ad affondare il colpo decisivo per portarsi a casa tre punti preziosi. Il tridente Vazquez-Barreto-Dybala costruisce molto ma è ancora troppo impreciso e poco concreto: per vincere le partite bisogna metterla dentro. Adesso si vola a Genova per sfidare l’ex rosanero Giampiero Gasperini.

SORRENTINO 6,5 tiene i rosa in partita evitando la sconfitta con un paio di parate decisive. Peccato per la respinta corta su Danilo nell’1-0, ma da quella distanza è stato già un mezzo miracolo averla presa la prima volta.

MUNOZ 6,5 sulla rete del vantaggio dell’Udinese si dimentica di Thereau che raccoglie sin troppo facilmente la respinta corta di Sorrentino, poi sale in cattedra.

GONZALEZ 6 l’1-0 nasce da una errata marcatura su Danilo, poi prende le misure e riesce a serrare le maglie della difesa.

ANDELKOVIC 5,5 spesso impreciso e irruento, soffre la rapidità di Muriel che lo costringe sistematicamente al fallo. Il passaggio verso il centro al 15’ del s.t. su un contropiede dell’Udinese, è una di quelle cose che alle scuole calcio fanno vedere come errore da non commettere mai.

PISANO 5,5 sente la pressione del pubblico e gioca col freno a mano, sbagliando stop semplici e appoggi elementari. In certi casi, lasciare il proprio disappunto in poltrona può fare la differenza in campo. VITIELLO (dal 32’ s.t.) S.V.

BOLZONI 5,5 meno lucido anche in fase di rottura, spesso si sovrappone a Pisano rubandogli metri e rallentando l’azione dei rosa.

  • BELOTTI (dal 16’ s.t.) 6 si trova schiacciato tra Barreto e Dybala, autorelegandosi in porzioni di campo fuori dalla battaglia. Non è un caso che si sia visto solamente in un paio di circostanze in posizione defilata.

MARESCA 6,5 la sua presenza porta sicurezza al centrocampo che cerca gli scambi ravvicinati prima di innescare il tridente. Peccato per la punizione che Karnezis toglie dall’incrocio dei pali.

BARRETO 6,5 l’attaccante rosanero lotta su tutto il fronte offensivo e spesso retrocede il suo raggio d’azione fino al centrocampo per rubare preziosi palloni da servire ai compagni. Suo il merito del gol di Dybala, e suoi i tantissimi tiri che sfiorano la porta bianconera.

LAZAAR 6,5 l’Udinese gli concede molti spazi che però non vengono finalizzati sia per la bravura degli avversari, che per l’imprecisione del marocchino. Ottima la prestazione in fase difensiva, fatta eccezione per il fallo che precede il gol di Thereau: in quei casi bisogna assolutamente temporeggiare.

VAZQUEZ 5,5 prova più volte a innescare le punte Dybala e Barreto ma non riesce a trovare la giocata vincente. Il rigore sbagliato è l’ultima nota stonata di una partita dove sono più le palle perse che quelle giocate.

DYBALA 7 forse la cosa migliore da dire è che ha ripetuto le prestazioni delle settimane precedenti. Straordinario per quantità e qualità, se riuscisse a essere più lucido negli ultimi metri, potrebbe tranquillamente ambire alla Scarpa d’Oro.

 

IACHINI 6,5 il mister si affida nuovamente a Maresca per dettare i tempi al centrocampo, lasciando fuori Rigoni. I rosa cercano la manovra e concludono tante volte in porta, ma sono ancora troppo poco cinici o forse sfortunati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy