Causio: “Udinese, l’anno scorso il Palermo ha vinto facilmente al Friuli. Adesso sarà tutto diverso, ecco come affrontare i rosanero”

Causio: “Udinese, l’anno scorso il Palermo ha vinto facilmente al Friuli. Adesso sarà tutto diverso, ecco come affrontare i rosanero”

Un doppio ex della sfida che si giocherà domenica sera: tra le mura del ‘nuovo’ Friuli (‘nuovo’ a seguito delle evidenti ristrutturazioni) l’Udinese ospiterà il Palermo di Beppe.

Commenta per primo!

Un doppio ex della sfida che si giocherà domenica sera: tra le mura del ‘nuovoFriuli (‘nuovo‘ a seguito delle evidenti ristrutturazioni) l’Udinese ospiterà il Palermo di Beppe Iachini. Ricordi sia bianconeri che rosanero per Franco Causio che da giocatore ha vestito sia la maglia dei siciliani che quella dell’Udinese. “Il Palermo va affrontato con cautela, serve archiviare la vittoria con la Juve a livello mentale – avverte Causio ai microfoni di MondoUdinese -. I rosa giocano col 3-5-2, per cui si deve fare attenzione. L’anno scorso hanno vinto facile, quest’anno, però, in casa friulana c’è una identità ben precisa – aggiunge -. Iturra davanti alla difesa mi piace, ognuno sa quello che si deve fare. Servirà, però, fare la partita domenica, per cui vedremo come si svilupperanno le idee fin qui provate: serve dimostrare come si sa giocare, la prova del nove è questa. I meriti per la vittoria contro la Juventus? In primis vanno all’allenatore: la novità poi è costituita dai nuovi due esterni, calciatori validi e che possono rendersi pericolosi a più riprese. Queste componenti spiegano il mutamento. In mezzo al campo si è fatto il salto con Fernandes che finalmente gioca da mezzala. Non l’ho mai visto correre come a Torino, forse lo Stadium gli ha dato ulteriori motivazioni, ma la mano di Colantuono si è vista”, conclude.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy