TORINO-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

TORINO-PALERMO, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Il Palermo sfiora il colpaccio in casa del Torino ma si accontenta di un punto prezioso in ottica salvezza. I rosa pareggiano 2-2 dopo essere passati per due volte in vantaggio, in rete Rigoni e.

Commenta per primo!

Il Palermo sfiora il colpaccio in casa del Torino ma si accontenta di un punto prezioso in ottica salvezza. I rosa pareggiano 2-2 dopo essere passati per due volte in vantaggio, in rete Rigoni e il solito Dybala, e con questo sono sei i risultati utili consecutivi. Adesso testa all’incontro di sabato pomeriggio contro il Sassuolo, squadra ostica che gioca un calcio frizzante e concreto.

SORRENTINO 6,5  incolpevole sui due gol, salva il risultato in un paio di occasioni su conclusioni ravvicinate.

MUNOZ 6,5 soffre i movimenti di Quagliarella ma riesce a garantire un’adeguata copertura.

GONZALEZ 6+ pareggia il gol concesso a Glik con un anticipo da fuoriclasse su Amauri, in partita cerca sempre l’uomo smarcato e gioca abilmente d’anticipo.

ANDELKOVIC 5 grave l’errore sul gol di Martinez dove lo sloveno concede il fianco per farsi superare di fisico, poi qualche buon intervento, ma ormai la frittata era stata fatta.

MORGANELLA 6 tanta corsa e sacrificio in difesa dove agisce quasi per tutta la partita come difensore aggiunto. Per sua fortuna nel secondo tempo Darmian cambia fascia, e lo svizzero alza di qualche metro il raggio d’azione.

RIGONI 6,5 l’assenza di Barreto gli permette di spingersi in avanti, dove si propone come opzione di passaggio per i portatori di palla, bene anche in fase di interdizione davanti la difesa dove agisce da schermo per Maresca. L’inserimento tra le linee, come in occasione del gol, è il suo marchio di fabbrica.

MARESCA 6 non sarà un giocatore da prima pagina, ma con lui in campo il Palermo dimostra personalità e freddezza in fase di possesso.

CHOCHEV 6 agisce prevalentemente sul fronte sinistro, ma è in fase difensiva che il bulgaro stupisce con interventi decisi e tempismo nelle uscite. La stoffa c’è.

DAPRELÀ S.V. Iachini lo preferisce a Lazaar, ma un infortunio alla caviglia lo costringe all’uscita.

  • LAZAAR (dal 14’ p.t.) 5,5 si fa ammonire dopo dieci minuti e rischia un paio di volte ingenuamente il secondo giallo. Iachini lo fa uscire per non restare in inferiorità, ma prima il marocchino confeziona il traversone per la rete di Dybala, o meglio la spara al centro e l’argentino si inventa il numero.
  •  EMERSON (dal 5’ s.t.) 6 un’entrata rischiosa ma pulita su Darmian dentro l’area, poi tanti buoni movimenti a serrare le maglie della difesa rosanero.

BELOTTI 5,5 impacciato nei movimenti e poco sicuro nei passaggi, sembra giocare per dimostrare di esserci, ma finisce per farsi risucchiare dalla troppa voglia di fare bene. Il salvataggio sulla linea sul colpo di testa di Quagliarella vale quanto un gol.

DYBALA 7+ una rete straordinaria che a riprovarci riesce 1 volta su 100, un assist per Rigoni volontario ma non troppo, e tanta fortuna (nonché una bravura fuori dal comune) in ogni giocata. La dea della fortuna ha la benda rosanero e origini argentine. Meglio così.

 

IACHINI 7 le assenze di Vazquez e Barreto non sono un alibi per il Palermo di Beppe Iachini che macina gioco e affronta a viso aperto un Torino che pensava di fare un sol boccone del Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy