Torino, Belotti: “Questo è un sogno, non svegliatemi!”

Torino, Belotti: “Questo è un sogno, non svegliatemi!”

Le parole del Gallo a fine gara: il Torino ha sbancato l’Ezio Scida grazie a una sua doppietta.

1 Commento

Dieci gol in stagione, il Gallo vola e fa volare il Torino.

Andrea Belotti sprigiona tutta la sua gioia al termine del match vinto contro il Crotone.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

“Abbiamo fatto una partita di sacrificio. Venire qua a Crotone e vincere in questo stadio che è una bolgia è bellissimo. Il merito del successo non è mio ma di tutta la squadra, io ho solo concretizzato le azioni – ha detto l’ex Palermo -. Abbiamo faticato? E’ vero il Crotone ci ha messo in difficoltà e la partita non si era messa nei migliori dei modi.

MERCATO – “Le voci di mercato? Io penso solo al Torino e non ho la testa da nessun’altra parte. Non mi pongo mai limiti. L’anno scorso nel girone di andata ho trovato tante difficoltà: appena arrivato a Torino dovevo ancora capire tante cose. Poi quando ho preso il ritmo ho fatto 12 gol nel ritorno. Oggi sono già a 10, sicuramente non voglio fermarmi qui“.

DIFFICOLTA’ – “Soprattutto nelle giovanili, ho trovato molte difficoltà ad emergere. Tecnicamente dovevo migliorare tanto sotto tutti i punti di vista. Ma non ho mollato anche nei momenti di difficoltà, anche grazie alla mia famiglia, che mi ha sempre sostenuto anche quando ero a casa a piangere disperato. Essere qui ora è un sogno per me come per loro e di certo non voglio svegliarmi“.

NAZIONALE – “E’ il campo che giudica. Devo dimostrare le cose sul campo e poi con i fatti in mano potrò parlare. Io voglio continuare così, anzi fare meglio, sia per me che per il Toro che per la Nazionale”.

MIHAJLOVIC – “Nel primo tempo non ero il giocatore delle partite precedenti, non avevo la stessa rabbia. A fine primo tempo è venuto il mister a dirmelo, così come gli altri dello staff. Come me lo ha detto? All’inizio è stato calmo, poi si sa com’è, ogni tanto ti dà una pacca sulle spalle un po’ forte. Ma Mihajlovic ti sa caricare. E quando è particolarmente inc..zato ribalta tutto…!“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Mondì - 2 settimane fa

    Meno male che era più forte Djurdjevic

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy