Palermo-Torino: le probabili formazioni, Iachini scioglie così i dubbi in difesa. Ventura riconferma Quagliarella in attacco

Palermo-Torino: le probabili formazioni, Iachini scioglie così i dubbi in difesa. Ventura riconferma Quagliarella in attacco

L’undici probabile di Iachini per il match contro il Genoa

Commenta per primo!

di Claudio Scaglione

“Dica trentatré”. Gli esami effettuati dal medico Beppe Iachini, alla vigilia della 33esima giornata, evidenziano i seguenti problemi di salute per il paziente, ossia un Palermo che ha già formato gli anticorpi per evitare la retrocessione, ma che a Parma è parso in chiara difficoltà. Mancanza di cinismo, errori individuali e mal di gol: questo l’esito delle analisi. Come guarire? Il tecnico marchigiano non cela serenità e ottimismo. “I miei ragazzi non smettono di creare tante occasioni da rete in zona offensiva: ci serve solamente la zampata vincente, la fortuna non è dalla nostra parte. Ricordo che in stagione abbiamo colpito ben 18 legni: fossero stati tutti gol, staremmo parlando di Europa”. Giusto, Europa. Quell’obiettivo che continua a perseguire il Torino di Ventura, avversario dei siciliani nel match del “Renzo Barbera”.

Eco di mercato E’ più di una sensazione. Da quando le voci di mercato legate al futuro dei gioielli rosanero hanno iniziato ad essere insistenti, non sempre Dybala & co. hanno risposto positivamente alle aspettative. D’altronde se il presidente accosta le sue punte di diamante a mostri sacri del calcio (Maradona o Messi, per fornire due esempi), farsi distrarre non è impresa ardua e faticosa.

Parola al campo – Cinque risultati utili consecutivi per i granata che possono contare su una ricca dose di entusiasmo. Il successo nel derby della Mole contro la Juventus e la contemporanea sconfitta della Fiorentina, hanno riaperto i giochi in chiave Uefa. Il Toro vorrebbe ‘matare‘ anche il Palermo nella sua tana, ma i rosanero non ci stanno a sfigurare di fronte al proprio pubblico. Iachini riavrà a disposizione una pedina importante del suo scacchiere: quel Mato Jajalo che, giunto a gennaio, ha dato dimostrazione di essere maturato adeguatamente. Il giusto mix tra quantità e qualità da conferire alla manovra rosa: così il croato ha scalzato Maresca nelle gerarchie del suo mister. L’ex Rijeka – scontata la giornata di squalifica – tornerà ad agire da playmaker davanti alla difesa. Ai suoi fianchi agiranno Luca Rigoni (anche lui rientrante) e Ivaylo Chochev. Sulle fasce pochi dubbi, Lazaar correrà sull’out mancino, Rispoli su quello destro. Idem per l’attacco: verranno schierati in campo Franco Vazquez e Paulo Dybala. I ballottaggi si presentano in difesa, dove Andelkovic è stato convocato nonostante il problema al viso (qui tutti i dettagli legati al recupero lampo dello sloveno). Iachini ha fatto intendere che l’ex Maribor non partirà dal primo minuto: a quel punto a giocarsi una maglia da titolare saranno Claudio Terzi e Fabio Daprelà, con l’ex Siena che parte favorito.

Probabili formazioni.

PALERMO (3-5-1-1): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Terzi; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev, Lazaar; F. Vazquez, Dybala.

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Bovo; Bruno Peres, Benassi, Vives, El Kaddouri, Molinaro; Quagliarella, Martinez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy