Milan-Palermo 3-0: la cronaca del match

Milan-Palermo 3-0: la cronaca del match

Di Sarah Castellana Quella andata in scena a San Siro contro il Milan, si è rivelata per il Palermo una partita da dimenticare. Dopo la vittoria dei rosanero al Barbera contro il Siena, il.

Commenta per primo!

Di Sarah Castellana Quella andata in scena a San Siro contro il Milan, si è rivelata per il Palermo una partita da dimenticare. Dopo la vittoria dei rosanero al Barbera contro il Siena, il tecnico Mangia avrebbe voluto ottenere quella continuità che purtroppo non è arrivata a causa di un Milan scoppiettante. Mister Allegri schiera dal primo minuto l’ex rosanero Nocerino insieme al trio Robinho, Cassano ed Ibrahimovic. Mister Mangia tenta il tutto e per tutto con Miccoli, da sempre considerato bestia nera del Milan, ma non in condizione fisica eccellente, ed Hernandez che non riesce ad essere mai incisivo durante tutta la partita. I Siciliani da subito si arrendono ad un Milan, quello di oggi, che diversamente dalle uscite negative realizzate nel recente passato, risulta nettamente superiore in campo. Un Milan veloce a far girare palla, a far ripartire le azioni ed a sfruttare ogni contropiede ed ogni spazio creato dall’abile Ibra. Nonostante la presenza di attaccanti di razza, al 40’ è il centrocampista Antonio Nocerino a sfruttare un assist del compagno Aquilani e a punire i suoi ex compagni da posizione centrale. Da quel momento in poi i Milanisti sono inarrestabili. Il Palermo se ne sta a guardare la supremazia di Zlatan Ibrahimovic nel divertirsi servendo i compagni e mettendoli in condizione di far male a Tzorvas e alla sua difesa. Al rientro dagli spogliatoi e dopo aver sbloccato la situazione, per la compagine di Allegri è tutto in discesa. Questo Milan sembra solo un lontano parente di quello visto qualche giornata fa a Torino. Al 55’ Ibrahimovic riesce a trovare un varco e mandare a rete il compagno d’area Robinho, che batte Tzorvas in uscita. Ma il risultato viene messo al sicuro da Cassano al 64’ con un una rete di piatto da applausi. I rosanero non hanno la forza di andare a contrastare il Milan che non appare per niente stanco. Ma ai rossoneri non basta: prima Acquilani e dopo qualche minuto El Sharaawy, subentrato a Cassano, sfiorano il quarto gol. Non molla nemmeno il dispendioso Ibra che in chiusura impegna per due volte su punizione l’estremo difensore rosanero Tzorvas che si salva mandando in angolo. Finisce 3-0 a San Siro con un Palermo non all’altezza di questo Milan. Da una parte i rossoneri ricominciano a conquistare punti importanti per la classifica e Mister Allegri può dirsi soddisfatto della prestazione dei suoi, dall’altra Mister Mangia deve fare i conti con una squadra dall’atteggiamento arrendevole e che ha mostrato bandiera bianca davanti alle prime difficoltà. Atteggiamento sbagliato e da modificare al più presto in vista del match contro la Roma in trasferta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy