Calciomercato: il Torino blinda Belotti, rifiuta offerta da 30 milioni e inserisce clausola da 60

Calciomercato: il Torino blinda Belotti, rifiuta offerta da 30 milioni e inserisce clausola da 60

In estate l’offerta del West Ham rifiutata sia da Cairo che dal giocatore, adesso si prospetta un rinnovo contrattuale: clausola da 60 milioni di euro.

7 commenti

Un magic moment che si protrae da gennaio scorso.

Al netto di qualche infortunio lieve, Andrea Belotti può sostenere tranquillamente che il 2016 sia stato il suo anno, quello della consacrazione: gol, obiettivi diversi e convocazione nella Nazionale Maggiore, con la cui maglia ha già segnato (nella serata di Skopje, contro la Macedonia di Nestorovski). Il Torino si coccola il suo talento che, tra due mesi, compirà 23 anni. Gli interessamenti delle altre squadre vi sono già, e diversi ‘no’ sono stati pronunciati in tempi recenti da Urbano Cairo e dai granata. A fine agosto, ad esempio, il West Ham – prima di ripiegare sullo juventino Zaza – provò a dare l’assalto a Belotti. Il club inglese si disse disposto anche a spendere 30 milioni, pur di ingaggiare il centravanti granata. Ma Cairo non volle sentir ragioni. Belotti non è in vendita, punto e basta. E il giocatore, con rispetto e coerenza, non fece nulla per incrinare il rapporto con il Torino, nonostante si prefigurasse per lui la possibilità di vedersi raddoppiare lo stipendio.

Perinetti: “Zamparini, non avrei mai venduto Belotti nel 2015. Ora il Gallo non ha prezzo”

Il patron ha le idee chiare e una determinazione nitida. Non vuole perdere Belotti, in senso assoluto. E tantomeno intende rischiare che qualche top club lo irretisca e se lo porti via con un investimento ridotto, al culmine di un tira-e-molla pericoloso solo per il Toro. Così ha deciso di mettersi a tavolino. Nei progetti, un piano clamoroso, raccontato dall’edizione odierna di ‘Tuttosport‘: blindare il ragazzo offrendogli non solo un prolungamento contrattuale fino al 2021 (5 anni: il massimo possibile) con un aumento significativo dello stipendio, ma anche attraverso un’inedita clausola rescissoria da… paura, per la prossima estate. Si parla già di 60 milioni.

Andrea BelottiTorino: la storia è destinata a continuare. Lunedì, intanto, il Gallo è atteso al Barbera per affrontare il suo passato.

Serie A: le probabili formazioni dei match dell’8a. giornata, le scelte di De Zerbi

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuseppe Taffaro - 2 mesi fa

    Io penso che la colpa sia di entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele Virdone - 2 mesi fa

    Certo che Zamparini é un affarista nato !! …ma va cugghiti i luppina !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabio Cannella - 2 mesi fa

    Si ma c e dà dire che non era bravo come ora…purtroppo quando si prendono giocatori giovani non si ha la pazienza di aspettarli….e questa è la verità..
    Si mangiava un gol e tutti lo fischiavano..non dimentichiamolo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gaetano Zangara - 2 mesi fa

    Zamparini… tie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giovanni Riolo - 2 mesi fa

    Grande gallo…meriti tutto il tuo successo. Lavoratore e professionista serio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mario Li Vigni - 2 mesi fa

    Grazie a Zamparini che lo vendette in una notte per un piatto di lenticche!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Michelangelo Muratore - 2 mesi fa

      verissimo e

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy