Cairo: “Sarò a Palermo giovedì, Belotti mi ha invitato al suo matrimonio”

Cairo: “Sarò a Palermo giovedì, Belotti mi ha invitato al suo matrimonio”

Il presidente del Torino: “Io Belotti me lo tengo, ci tengo, ha un contratto fino al 2021. A 100 milioni lo vendo, lui può anche rifiutare…”.

2 commenti

Urbano Cairo a 360° ai microfoni di Radio 24 nel corso della trasmissione ‘Tutti Convocati‘ condotta da Pierluigi Pardo: si parte dal tema più caldo in casa granata, il futuro di Andrea Belotti, per finire all’argomento relativo ai diritti tv.

Io – esordisce CairoBelotti me lo tengo, ci tengo, ha un contratto fino al 2021. A 100 milioni lo vendo, lui può anche rifiutare. E’ importante capire bene lui cosa vuol fare, al di là della clausola. Secondo me, anche lui vuole restare al Torino. Per ora comunque è impegnato con la Nazionale e con il matrimonio che si celebrerà giovedì, mi ha anche invitato e ci andrò”. Cairo dunque sarà a Palermo giovedì 15 giugno, quando Andrea Belotti sposerà la palermitana Giorgia Duro.

APPROFONDISCI Curiosità: Belotti si sposa, matrimonio in stile Gattopardo a Palermo

Noi – prosegue Cairodobbiamo lavorare per un Toro più bello, più forte e che prenda meno gol. E’ importante fare la squadra migliore possibile, giocare bene e umilmente le partite. Fare proclami non va bene”.

Cairo, che sottolinea di non aver fatto il tifo per nessuna squadra sabato scorso a Cardiff per la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, vira poi sull’argomento relativo ai diritti tv. “Il prodotto calcio è il più amato e seguito da italiani e europei. Deve essere venduto a un prezzo maggiore. Dobbiamo presentare un’offerta al mercato che può massimizzare il valore per noi. Se il calcio dipende dalla tv è perché diamo tutte le partite alla tv. Anche sul merchandising bisogna intervenire – spiega il presidente di Rcs MediaGroup -. Posso vendere tante magliette di Belotti ma magari molte sono contraffatte – insiste -. Mediaset non ha offerto? Dipende da loro, dalla loro politica. C’era forse una preferenza che questa asta andasse dopo. Siamo giunti a un momento della svolta: o troviamo un nuovo sistema o ci facciamo un nostro canale”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massimiliano Cataldo - 2 mesi fa

    Anche io

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuseppe Bruno Scordi - 2 mesi fa

    Dacci in prestito qualche giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy