Ternana, il gesto di Pochesci: “Rescinderò contratto, non è giusto essere pagati per stare a casa”

Ternana, il gesto di Pochesci: “Rescinderò contratto, non è giusto essere pagati per stare a casa”

L’ex tecnico rossoverde Sandro Pochesci rescinderà il contratto con il club umbro. Queste le dichiarazioni del mister classe ’63

di Luca Bucceri

Il suo legame con la Ternana è durato solo 6 mesi, ma Sandro Pochesci ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista nella storia di questa stagione di Serie B.

Attento ai dettagli del campo, il mister romano è stato più volte sotto i riflettori per alcune curiose dichiarazioni nei mesi in rossoverde prima di essere esonerato lo scorso 29 gennaio. Non può essere dimenticato il “ci menano e piagnemo” all’indomani della sconfitta subita dall’Italia in Svezia e costata, qualche giorno dopo, la qualificazione al Mondiale, così come l’uscita divertente su Ibrahimovic.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport il tecnico ex Ternana, oggi disoccupato e con altri 5 anni di contratto con le Fere, ha annunciato la decisione presa per il finale di stagione: “Mi sento responsabile anch’io per questa situazione nonostante l’esonero e il rammarico più grande è che la città e la tifoseria meritavano ben altro. Farò però sempre il tifo per la Ternana e di certo non la gufo. Ho altri cinque anni di contratto, ma a giugno rescinderò senza chiedere nulla perché non è giusto che la società mi paghi per stare a casa, non sono fatto così e un accordo di certo lo troveremo”.

Pochesci e quella dichiarazione post Palermo-Ternana: “Almeno due di noi torneranno con punti a casa…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy