Spal-Empoli, Iachini: “Contro i ferraresi servirà personalità. Nella mia squadra essuna gerarchia, La Gumina…”

Spal-Empoli, Iachini: “Contro i ferraresi servirà personalità. Nella mia squadra essuna gerarchia, La Gumina…”

Le parole del tecnico dell’Empoli, Beppe Iachini, alla vigilia della sfida contro i biancazzurri

La Spal affronterà l’Empoli nell’anticipo della 14^giornata di Serie A.

Domani pomeriggio, la compagine emiliana, ospiterà i toscani al Paolo Mazza. Dopo aver scavalcato il Bologna nell’ultimo turno, i biancoblu, proveranno conquistare la vittoria per allontanarsi ulteriormente dalle zone calde della classifica e allungare la propria strisce di risultati utili.

Una trasferta tuttavia insidiosa, quella di Ferrara, di cui il tecnico, Beppe Iachini, ha parlato nella consueta conferenza stampa pre-gara.

“Sono particolarmente curioso di poter vedere quello che saremo bravi a fare nel momento in cui scenderemo in campo anche in trasferta, dove subentrano anche altri aspetti. Quello di Ferrara è uno stadio caldo e la SPAL è una squadra organizzata, con giocatori forti ed esperti. Servirà una grande partita anche sul piano della personalità: sono curioso di andare a valutare anche questo aspetto”.

L’ex Palermo, subentrato ad Aurelio Andreazzoli poche settimane fa, si è inoltre soffermato sul momento vissuto dalla sua squadra: “Siamo sulla buona strada, ma io non mi accontento. Guai a pensare che abbiamo già capito tutto. Serve sempre concentrazione in tutte le partite e dobbiamo fare ancora un lungo percorso insiemeLa SPAL ha tutte le componenti per essere una squadra giusta nella categoria. Sia in difesa che in mezzo al campo hanno centimetri e forza, questa è una componente che quando giochi in Serie A diventa importante. Dovremmo cercare di controbattere i padroni di casa sotto tutti gli aspetti”.

Inevitabile la parentesi relativa ad Antonino La Gumina che, in occasione della sfida contro l’Atalanta, ha trovato il suo primo gol in Serie A: “L’ho visto allenarsi come nelle altre settimane. L’attaccante come il portiere sono ruoli diversi, hanno una psicologia diversa e più dei calciatori in altri ruoli devono avere un equilibrio forte. Non ci si può gasare quando si fa gol, non ci si può abbattere quando la rete non arriva. Bisogna sempre allenarsi con equilibrio”.

Infine, Iachini, ha parlato della questione modulo: “Per me sono tutti titolari, non ci sono titolari né riserve. Non ha alcuna preclusione, mi baso molto sulla gara e voglio recuperare tutti i giocatori portandoli a una condizione psico-fisica importante. Tutti devono sapere tutto e devono sentirsi parte integrante del progetto. Modulo? Io l’ho detto in tempi non sospetti: per me questa squadra può giocare in diversi modi. Poi è chiaro che con tutti i moduli abbiamo margini di crescita. Detto ciò, a me piace che la squadra abbia una sua precisa identità e la porti avanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy