Serie B, ultima giornata: la notte dei verdetti. Verona vuole la A, sfida salvezza per il Trapani

Serie B, ultima giornata: la notte dei verdetti. Verona vuole la A, sfida salvezza per il Trapani

Stasera andrà di scena l’ultima giornata di serie B. Il Verona vuole la promozione in serie A, per il Trapani spareggio salvezza. Tutte le combinazioni.

Commenta per primo!

Stasera alle ore 20.30 andrà di scena scena l’epilogo del campionato di Serie B 2016-17, l’ultima giornata che decreterà molti verdetti.

Molti, non tutti, perchè a parte la Spal già promossa in serie A, e Pisa e Latina retrocesse in Lega Pro, tutto è ancora aperto e addirittura non c’è certezza che si disputino playoff e playout. Difficile che questo accada ma non impossibile. Affinché non si disputino i playoff devono verificarsi contemporaneamente le seguenti condizioni: il Frosinone, attualmente terzo a +8 sulla quarta, batta la Pro Vercelli e che il Cittadella non batta l’Entella, che il Perugia non batta la Salernitana e che il Benevento non batta il Pisa. In caso di vittoria del Frosinone ma di sconfitta del Verona a Cesena, al Cittadella basterebbe il pareggio per far disputare i playoff: devono esserci 9 o meno punti tra la terza e la quarta per dare il via libera al tabellone promozione. I riflettori saranno puntati particolarmente su Cesena dove il Verona, nell’ultimo inedito turno programmato di giovedì sera (ore 20.30), cercherà di festeggiare l’immediato ritorno in serie A. Per centrare l’obiettivo basterà strappare un punto al ‘Manuzzi’ contro il già salvo club romagnolo. Il Frosinone invece, a meno di un favore dal Cesena o di una clamorosa tripla battuta d’arresto di Cittadella, Perugia e Benevento, sarà costretto a disputare i playoff. Anche se battesse una Pro Vercelli già fuori pericolo, come d’altronde l’Ascoli, in virtù degli scontri diretti favorevoli.

Alla post season ci andranno certamente una tra Verona e Frosinone, più Cittadella, Perugia, Benevento; per far sì che ci siano gli altri due posti, serve che il distacco tra la terza e la settima sia di meno di 15 punti (attualmente sono 12 tra Frosinone e Carpi). Il probabile successo dei ciociari obbliga lo Spezia a giocare per un solo risultato a Vicenza visto che il regolamento parla chiaro: per disputare i playoff bisogna essere distanti al massimo 14 punti dalla terza. Il Carpi non può permettersi passi falsi contro il Novara. E’ uno scontro diretto che nasconde diverse insidie. I piemontesi, con una vittoria, infatti, potrebbero salire in corsa in extremis sul treno playoff.

SALVEZZA – I playout non sono certi visto che servono 5 o più punti di distacco tra quart’ultima e quint’ultima (al momento sono 2). Poche speranze per il Vicenza visto che è sì a -3 dal Trapani e con gli scontri diretti pari, ma il -9 nella differenza reti obbliga i veneti ad un successo larghissimo con lo Spezia e a sperare che i siciliani perdano nettamente a Brescia. Per evitare i playout serve contemporaneamente una sconfitta del Trapani a Brescia, una vittoria della Ternana ad Ascoli e una vittoria dell’Avellino contro il Latina. I fari, dunque, saranno puntati sullo spareggio tra Brescia e Trapani. Solo con una vittoria i siciliani potrebbero avere una speranza di evitare i playout. Le rondinelle invece solo con i 3 punti si assicurerebbero la permanenza in B. Un pari, infatti, li costringerebbe ad attendere buone notizie dai campi dove sono impegnate Ternana e Avellino. Una sfida da dentro o fuori, quella del Rigamonti.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy