Palermo, Brignoli: “Città e squadra devono ricompattarsi. Parole Bellusci? Erano dentro ciascuno di noi”. E su Brescia-Carpi…

Palermo, Brignoli: “Città e squadra devono ricompattarsi. Parole Bellusci? Erano dentro ciascuno di noi”. E su Brescia-Carpi…

Le dichiarazioni del portiere rosanero, Alberto Brignoli, a margine della sfida tra Perugia e Palermo

La formazione di Roberto Stellone è tornata alla vittoria.

Termina con il risultato di 2-1 il match tra i rosanero e i biancorossi, sconfitti in casa da un arrembante Palermo. Interrompe così il proprio digiuno, la compagine siciliana, volata, se pur momentaneamente, in vitta alla classifica.

Un risultato importante che fa tirare un sospiro di sollievo a tutto l’ambiente rosanero, comprensibilmente scosso a seguito delle ultime vicende societarie, ma anche delle deludenti prove recentemente offerte dalla squadra.

Situazione che, propria la scorsa settimana, avrebbe portato il difensore Giuseppe Bellusci ad uno sfogo al termine del match Palermo-Foggia.

Un argomento sul quale anche l’estremo difensore, Alberto Brignoli, si sarebbe soffermato a parlare a margine della sfida andata in scena questo pomeriggio al Renato Curi.

“Parole Bellusci? Erano dentro i nostri cuori – ha ammesso il portiere ai microfoni di “DAZN” –  lui è riuscito a tirarle fuori e a renderle pubbliche in modo perfetto. Adesso speriamo che la situazione rientri nella normalità. La cosa più importante è compattare città tifosi e squadra per un unico obiettivo che più importante di qualsiasi cosa”.

“Se guarderemo Brescia-Carpi? Non è cambiato nulla rispetto a prima. Noi dobbiamo arrivare a 70 punti, quando c’arrivi poi puoi guardare anche il resto. Questo è il nostro obiettivo, senza guardare classifiche, scontri pareggi o vittorie. Se facciamo quello che sappiamo fare a 70 punti possiamo arrivarci senza problemi, e possiamo realizzare il sogno Serie A”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy