Iachini: “A Brescia si avvertono segnali positivi. Lecce? Lavoro straordinario con Liverani”

Iachini: “A Brescia si avvertono segnali positivi. Lecce? Lavoro straordinario con Liverani”

L’intervista al coach ex Palermo, Beppe Iachini, che esprime la propria opinione relativamente al momento di forma di due formazioni di Serie B come Brescia e Lecce

Parla Beppe Iachini.

L’ex coach, tra le altre, di Brescia e Palermo, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Nel corso del proprio intervento, il tecnico reduce dall’ultima esperienza sulla panchina dell’Empoli (club dal quale è stato esonerato in favore del ritorno di Aurelio Andreazzoli) ha analizzato l’attuale momento di forma proprio delle Rondinelle e del Lecce, le due formazioni di Serie B che assieme alla squadra rosanero si stanno al momento giocando la promozione diretta nella massima categoria italiana. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal coach ex Sassuolo sull’argomento.

A Brescia si avvertono segnali positivi, vuol dire che tutte le componenti viaggiano unite: entusiasmo, fiducia e lavoro portano queste situazioni positive. Chi lotta per vincere ci crede sempre. Nel finale c’è stanchezza e le squadre si allungano, così vengono fuori la mentalità e le qualità dei più forti. Corini gioca sempre con gli stessi? Se così arrivano i risultati e i giocatori stanno bene, perché cambiare? D’altronde chi vince ha sempre formazioni base, tanto che poi i nomi te li ricordi a memoria. Però in una squadra che vince contano anche i giocatori che giocano poco e che si fanno trovare pronti. Ormai la tattica conta poco, si sa tutto. Adesso contano personalità e condizione, con spensieratezza e concentrazione. Lecce? La squadra sta facendo un ottimo percorso con un lavoro straordinario, ha una gara in più ma occhio: di scontato da qui alla fine non c’è nulla, ci sono tante trappole. Liverani da due anni porta avanti un percorso e questo aiuta. Il terzo posto è vantaggioso e male che vada sarebbe comunque da difendere. Il grave problema sarà arrivare ai play-off da delusi: spero che siano pronte a tale eventualità. Sono sempre incerti, ci sono squadre con ottimi organici come Benevento e Verona. E sarà una bella lotta per quella che resterà fuori tra Pescara, Spezia, Cittadella e Perugia“.

Clicca qui per la seconda parte dell’intervista: (Iachini: “Caos societario? Ha inciso sul rendimento del Palermo, ma la squadra…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy