Bari: appello ai tifosi per non pagare multe

Bari: appello ai tifosi per non pagare multe

Dopo la multa arrivata a causa dei petardi esplosi lo scorso sabato in occasione della gara contro l’Avellino, il Bari ha diffuso un comunicato in cui si appella al buon senso dei propri.

Commenta per primo!

Dopo la multa arrivata a causa dei petardi esplosi lo scorso sabato in occasione della gara contro l’Avellino, il Bari ha diffuso un comunicato in cui si appella al buon senso dei propri tifosi, in un momento così difficile, anche dal punto di vista economico, della propria storia: “Il lancio di petardi e l’accensione di fumogeni, durante la partita Bari-Avellino, hanno determinato nei confronti della società un’ammenda di 5.000 euro. Sanzione che, in questo momento difficile, aggrava ulteriormente la situazione economica sottraendo importanti risorse finanziarie necessarie per la normale gestione societaria. Dal Tribunale di Bari, ai curatori, alla squadra, ai fedelissimi tifosi biancorossi, tutti sono chiamati a fare la propria parte per salvaguardare il futuro del Bari. Coloro che non lo fanno arrecano solo un danno e vanificano gli sforzi di quanti hanno a cuore le sorti della squadra. Pertanto, si invitano i sostenitori a non commettere simili gesti che, oltretutto, costituiscono prova diretta del possesso di tali strumenti ed espongono i responsabili alle sanzioni penali e amministrative previste dalla legge”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy