Aljaz Struna: “Carpi, credo ai Play-off. Con la Nazionale…”

Aljaz Struna: “Carpi, credo ai Play-off. Con la Nazionale…”

L’intervista al difensore del Carpi, Aljaz Struna, a due giorni dalla sfida contro il Cittadella. Il suo cartellino è ancora di proprietà del Palermo.

Commenta per primo!

Il suo Carpi si trova al nono posto della classifica di Serie B, a ben undici punti dalla seconda posizione occupata in condominio da Hellas Verona e Frosinone.

Aljaz Struna si sta ritagliando sempre più minutaggio nello scacchiere di Fabrizio Castori e, nella prossima sfida contro il Cittadella (scontro importante in chiave Play-off) partirà dal primo minuto. “Quella di Cittadella è una partita importante come era quella col Bari. Con i pugliesi abbiamo fatto bene, andiamo a Cittadella con lo stesso atteggiamento – ha detto quest’oggi in conferenza stampa il centrale sloveno -. Il Cittadella gioca più o meno come noi, cercando la profondità e gli spazi. Per questo credo che sarà una gara molto difficile per noi ma anche per loro. In questi giorni il mister prepara la tattica di gara, ci stiamo preparando bene“.

Situazione contrattuale Aljaz Struna, ancora di proprietà del Palermo

“Non so ancora in che ruolo giocherò sabato ma nella mia carriera ho sempre giocato da terzino ma anche da centrale, dove ultimamente ho sempre giocato con buoni livelli in Nazionale. Anche a sinistra, quando è successo come ad Avellino, mi sono trovato bene. Giocherò dove ci sarà bisogno e dove deciderà il mister“, ha aggiunto Struna. “Sabato col Bari siamo stati tutti compatti, abbiamo giocato tutti per la squadra. Abbiamo anche sofferto quando loro palleggiavano ma alla fine non abbiamo concesso tante occasioni, siamo contenti della nostra prova“.

“I play-off? Personalmente penso solo a vincere la partita che ci aspetta, poi i conti si faranno alla fine. La possibilità che non si giochino? Noi dobbiamo guardare giorno per giorno, allenandoci bene ogni giorno e poi pensando alla partita che arriva – le parole di Struna -. Fisicamente ci sentiamo bene, abbiamo recuperato giocatori importanti che erano infortunati che saranno più freschi e ci daranno una grande mano”.

Ultima chiosa sulla Nazionale: “Prima della sconfitta in Scozia eravamo secondi nel girone di qualificazione ai Mondiali, avevamo fatto molto bene con Slovacchia e Inghilterra ma siamo lì. Mancano cinque partite e siamo in corsa per il secondo posto con Slovacchia e Scozia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy