Verona: Delneri e il sortilegio rosanero. Il tecnico dei veneti contro il tabù Palermo

Verona: Delneri e il sortilegio rosanero. Il tecnico dei veneti contro il tabù Palermo

L’allenatore del Verona non vince da dieci anni contro i siciliani.

Commenta per primo!

Da giocatore Luigi Delneri contro il Palermo usciva dal campo sempre vittorioso, ma la stessa cosa non si può dire per quanto riguarda la sua carriera da allenatore. Solo in un’occasione il tecnico attualmente alla guida dell’Hellas Verona aveva causato un esonero sulla panchina rosanero, ma dopo essersi seduto sulla panchina di Maurizio Zamparini, Luigi Delneri il Palermo non l’ha più battuto. Un’incredibile scia di risultati negativi si sono abbattuti a danno del mister gialloblu. Nove sfide, zero vittorie: un vero e proprio tabù.
Il campionato spartiacque è il 2005-2006, ovvero 10 anni fa esatti – riporta l’edizione odierna della rosea -. Delneri viene cacciato dal Palermo di Zamparini dopo l’1-3 di gennaio col Siena e da allora il tecnico di Aquileia gira l’Italia da Verona a Genova, da Bergamo a Torino ma per una sorta di rispetto nei confronti del passato rosanero, contro il club siciliano non riesce più a conquistare i tre punti. Un pareggio col Chievo nella stagione 2006-2007, due sconfitte e due pareggi nel biennio atalantino (2007-2009), doppio pari (ma Champions agguantata proprio ai danni di Miccoli e compagni) nel 2009-2010 alla Samp e addirittura due k.o. su due con la Juventus 2010-2011. Al Genoa nel 2012-’13 viene esonerato prima di affrontare il suo passato siciliano e domani torna a sfidare la bestia nera cinque anni dopo l’ultimo precedente, il 2-1 firmato Migliaccio-Miccoli del febbraio 2011. In totale, quindi, 4 k.o. e 5 pareggi, statistica che potrebbe incoraggiare, Davide Ballardini, che domani al Bentegodi non avrà occasione migliore per giocarsi il proprio futuro sulla panchina rosanero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy