Torino-Parma, D’Aversa sicuro: “Sarà un match molto fisico. Granata? Possono puntare all’Europa, per fare risultato…”

Torino-Parma, D’Aversa sicuro: “Sarà un match molto fisico. Granata? Possono puntare all’Europa, per fare risultato…”

Le dichiarazioni del tecnico dei crociati, Roberto D’Aversa, in vista della sfida contro il Torino

Nell’anticipo della dodicesima giornata di Serie A, i granata, ospiteranno i ducali allo stadio Olimpico Grande Torino. 

Dopo il pareggio interno contro il Frosinone, il Parma, sarà chiamato ad affrontare in trasferta la compagine di Walter Mazzarri, reduce da un successo maturato sul campo della Sampdoria. Intervenuto nella consueta conferenza stampa pre-gara, il tecnico Roberto D’Aversa, ha rilasciato alcune dichiarazioni relative alla formazione che domani scenderà in campo contro la compagine piemontese.

“Ho dei dubbi che mi porterò fino a domani – ha ammesso l’allenatore – In tutti e tre i reparti devo prendere delle decisioni definitive. E’ chiaro che devo decidere in base a tante cose. Vedremo domani, ma quello che è fondamentale è la squadra nel suo complesso. Scozzarella al posto di Stulac? Se si va a fare una considerazione di ruolo, Scozzarella ha quelle caratteristiche. Ci sono però altri giocatori, come Rigoni e Deiola, che possono interpretare quel ruolo con le loro caratteristiche. Inglese titolare? Può partire dall’inizio ma probabilmente non avrà i novanta minuti nelle gambe. Magari poi in certe gare arrivano alcune condizioni che ti portano a giocare di più e ti spingono a completare la partita. Difficilmente potrà giocare novanta minuti. Grassi? Alberto può partire anche dall’inizio  ma ripeto: devo fare delle valutazioni in base al minutaggio e ad altre cose. Anche se dovesse cambiare il risultato, devo ragionare di conseguenza. 

Infine, D’Aversa, ha analizzato il momento vissuto dai granata: “Il Torino? Loro sfruttano bene l’ampiezza del campo, per cui dovremo essere bravi a coprire il campo. Cercheremo di non aspettare il contrasto, preparandoci a una partita molto fisica. Per struttura fisica dobbiamo essere pronti a tenere botta sul contrasto, dobbiamo essere pronti mentalmente a non concedere nulla. Il Torino ha grande potenziale e può puntare all’Europa: se analizziamo le ultime due partite, ha messo sotto la Sampdoria e il Genoa. Sono una squadra fisica che abbina anche qualità importanti, è una squadra simile all’Atalanta. Possono raggiungere l’Europa League. Sfruttano bene l’ampiezza del campo, per cui non sarà semplice: dovremo essere bravi mentalmente, ma ancor di più dovremo cercare di non sbagliare gli appoggi. Sarà una gara molto fisica, cercando di non concedere nulla. Daremo il massimo per cercare di portare un risultato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy