Serie A, Rosetti: “Moviola in campo aiuta arbitri e rende il calcio più spettacolare”

Serie A, Rosetti: “Moviola in campo aiuta arbitri e rende il calcio più spettacolare”

Le parole dell’ex fischietto nostrano Roberto Rosetti.

Commenta per primo!

Sì alla tecnologia in campo per aiutare i direttori di gara e lo spettacolo del calcio.

Questa l’idea di Roberto Rosetti, ex giacchetta nera nostrana ed ex designatore della CAN PRO che, intervistato da “CdS” ha spiegato le caratteristiche che deve avere un buon arbitro e l’apporto essenziale che potrebbe portare la moviola in campo: “Un grande arbitro deve avere una forte base di coraggio, deve andare sempre dritto per la propria strada e serve una buona dose di autostima. Quello che deve sempre prevalere è la voglia di migliorare, bisogna sempre mettersi in discussione. Un buon arbitro deve avere personalità e autorevolezza. Quando un direttore di gara commette un errore è lui il primo a starci male, quando se ne rende conto sa di non aver fatto bene il proprio lavoro, ma deve dimenticare l’errore e usarlo come uno strumento di crescita. Durante il primo tempo viene informato di eventuali errori commessi, ma al rientro in campo deve aver dimenticato tutto. Il calcio moderno presenta molte situazioni complicate, è giusto dare l’opportunità all’arbitro di rimediare a un errore. Sarebbe un aiuto importante per il mondo del calcio e lo spettacolo potrebbe migliorare“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy