Serie A: le decisioni del giudice sportivo. Nove gli squalificati, Pasciuti salta il match contro il Palermo

Serie A: le decisioni del giudice sportivo. Nove gli squalificati, Pasciuti salta il match contro il Palermo

Le decisioni del giudice sportivo.

di Mediagol28, @Mediagol

Il Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 26 gennaio 2016, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
CASSANI Mattia (Sampdoria): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti
di un avversario.
CESAR Bostjan (Chievo Verona): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei
confronti di un avversario.
PASCIUTI Lorenzo (Carpi): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di
un avversario e per comportamento non regolamentare in campo.
RADU Stefanel Daniel (Lazio): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in
possesso di una chiara occasione da rete.
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
EVRA Patrice (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
GLIK Kamil (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato
(Quinta sanzione).
GORI Mirko (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
LULIC Senad (Lazio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato
(Quinta sanzione).
VIVES Giuseppe (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).

Ammenda di € 30.000,00 : alla Soc. FROSINONE per avere suoi sostenitori, nel corso della
gara, indirizzato ad un Assistente cori e grida insultanti e per avere, nel corso del secondo tempo,
indirizzato numerosi sputi allo stesso Ufficiale di gara, che veniva reiteratamente colpito alla
schiena ed al capo; con recidiva specifica (cfr CU 99 del 9 dicembre 2015); sanzione attenuata ex
art. 14 in relazione all’art. 13 comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente
operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 30.000,00 : alla Soc. SAMPDORIA per avere suoi sostenitori, nel corso della
gara, indirizzato reiteratamente ai sostenitori della squadra avversaria cori insultanti espressivi di
discriminazione per origine territoriale; per avere inoltre, al termine della gara, lanciato in
direzione dell’Arbitro, all’uscita dal recinto di giuoco, due bottiglie piene in plastica; sanzione
attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società
concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. TORINO a titolo di responsabilità oggettiva, per avere
ingiustificatamente ritardato l’inizio della gara di circa tre minuti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy