Serie A, Inter-Cagliari: i Nerazzurri stradominano e agganciano il terzo posto

Serie A, Inter-Cagliari: i Nerazzurri stradominano e agganciano il terzo posto

Il commento della vittoria dell’Inter di stasera a San Siro contro il Cagliari, prima partita della 33esima giornata di Serie A

Il commento di Inter-Cagliari, primo anticipo della 33^ giornata di Serie A.

A San Siro scontro tra Spalletti e Diego López, alla ricerca di tre punti fondamentali per gli esiti della stagione di entrambe le squadre.

L’allenatore dei Nerazzurri schiera un 3-4-2-1 con Handanovič in porta, Škriniar e D’Ambrosio ai lati di Miranda; a centrocampo spazio sulle fasce alle scorribande di Cancelo e Perisic, mentre a GagliardiniBrozović sono affidate le chiavi del gioco; davanti Karamoh e Rafinha sulla trequarti, a sostegno dell’unica punta Mauro Icardi.

L’allenatore dei Rossoblù risponde col 3-4-1-2: a proteggere la porta di Cragno, ci sono Castán, Romagna e Andreolli; al centro del campo Padoin e Ionita, affiancati da Miangue e Giannetti; davanti Cossu appoggia Sau e il giovanissimo classe ’97 Damir Ceter, all’esordio da titolare in Serie A.

 L’Inter parte fortissimo spinta dal desiderio della Champions League, e al minuto 4 trova il primo gol della gara su punizione con João Cancelo: l’esterno portoghese batte dalla zona laterale del campo, la palla attraversa tutta l’area e senza nessun tocco entra in rete, ingannando Cragno. Al 36′ primo cambio obbligato per Spalletti, dentro Borja Valero per Gagliardini, che esce in barella toccandosi la coscia destra. I Neroazzurri dominano in campo, attraverso un’ottima circolazione di palla e le incursioni degli esterni, che sfruttano le difficoltà dei giocatori del Cagliari in fase difensiva: in particolare di Giannetti, stasera in un ruolo non esattamente congeniale alle sue caratteristiche.
López prova a correre ai ripari e passa al 4-4-2, ma il tentativo risulta inutile: dopo varie occasioni sprecate Mauro Icardi trova il 24esimo gol stagionale, quello del 2 a 0, al quarto minuto della ripresa. Rafinha controlla spalle alla porta e consegna la sfera all’attaccante argentino che non sbaglia a tu per tu col portiere. La squadra di Spalletti continua a controllare totalmente la partita, e trova addirittura il gol del 3 a 0: al 60′ Brozovic raccoglie la palla dopo una serie di rimpalli e la piazza alla sinistra del portiere del Cagliari, con un bel tiro a giro. L’Inter non è ancora sazia dopo le due partite consecutive a secco e all’ultimo minuto disponibile trova il 4 a 0 con Perisic, che conclude da fuori area e piazza la palla sul palo opposto: triplice fischio dell’arbitro che manda i giocatori negli spogliatoio senza recupero.
Tre punti importantissimi per l’Inter, che prosegue nella corsa verso la qualificazione in Champions League salendo al terzo posto in classifica con 63 punti; il Cagliari rimane 14o  con 32 punti, non riuscendo a staccarsi dalla zona retrocessione.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy