Palermo, il sindaco Orlando: “Verifiche su club non penalizzino i risultati sportivi. Alla squadra dico…” 

Palermo, il sindaco Orlando: “Verifiche su club non penalizzino i risultati sportivi. Alla squadra dico…” 

Le parole del sindaco di Palermo Leoluca Orlando alla vigilia della sfida contro il Cittadella, in programma domani al “Renzo Barbera”

Settimana intensa per il Palermo Calcio.

Questa mattina, presso il Tribunale Federale Nazionale, si è svolta l’udienza che vede il club di viale del Fante accusato per responsabilità diretta ed oggettiva di illeciti amministratovi riguardanti le stagioni 2014-2017 per il comportamento dei propri rappresentati: in particolare dell’ex patron Maurizio Zamparini, per cui la Procura della Figc ha richiesto l’inibizione per cinque anni con richiesta di preclusione. Per la società rosanero, invece, il procuratore federale Giuseppe Pecoraro ha richiesto la retrocessione all’ultimo posto in classifica.

La notizia è arrivata alla vigilia della delicata sfida contro il Cittadella, che potrebbe regalare la promozione diretta agli uomini di Delio Rossi, distati appena un punto dalla squadra di Fabio Liverani. Un sorpasso all’ultima curva possibile solo qualora il Lecce dovesse perdere o pareggiare contro lo Spezia nella gara del “Via del Mare” ed il Palermo dovesse conquistare i tre punti (o un punto in caso di sconfitta dei salentini).

Chi ha manifestato la propria vicinanza alla compagine siciliana a poche ore dal fischio d’inizio del match valido per la trentottesima ed ultima giornata del campionato di Serie B è stato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che si è espresso inoltre sulla richiesta della Procura Federale.

“Nelle ore in cui la squadra si accinge a giocare una partita importante per conquistare la serie A, credo importante esprimere ai giocatori l’incoraggiamento a proseguire per il raggiungimento di questo importante risultato. Le inchieste e le verifiche doverose sulle vicende societarie passate ed attuali crediamo non debbano penalizzare i risultati sportivi, che sono poi i risultati cui guardano i tifosi e la città, ai quali la squadra idealmente appartiene”, sono state le sue parole.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy