Milan-Inter, il pronostico di Kakà: “Vincono i rossoneri, ecco chi segna”. E sul caso Icardi…

Milan-Inter, il pronostico di Kakà: “Vincono i rossoneri, ecco chi segna”. E sul caso Icardi…

Le dichiarazioni della leggenda del club rossonero, Kakà, a poche ore da Milan-Inter

Parla Kakà.

A poche ore dal delicatissimo derby di San Siro tra Milan e Inter – in programma stasera alle ore 20:30 allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano -, il brasiliano e leggenda del club rossonero, intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha espresso le proprie considerazioni sul match: “Vince il Milan, e segnano i due nuovi arrivati, Piatek e Paquetà. Mi piacciono le storie nuove”. 

“Piatek, è molto forte è un bomber, ma fare paragoni è nocivo – ha proseguito Kakà -. Impressiona come sia sempre nel posto giusto al momento giusto. Veramente un gran bell’acquisto. Paquetà? È stata bella la sua scelta di venire al Milan così giovane e dei rossoneri di prenderlo. La sua strada è in Europa e Leo sarà importante per lui come lo fu per me. Mi fa piacere che Paquetà faccia cose belle lì, perché mi fa ricordare i miei anni passati al Milan. Lui e Piatek si costruiranno una loro storia, non devono pensare a quella degli altri”. 

LEONARDO E MALDINI – “La Juventus resta lontana, però Leonardo e Maldini stanno lavorando bene. La squadra sta crescendo con una spesa relativa, è importante tornare in salute economicamente”. 

GATTUSO – “Rino ha il DNA rossonero, se torna in Champions League è perfetto. Il suo fattore è stato determinante nei momenti difficili”.

VICENDA ICARDI – “So poco e non voglio entrare nel merito. Mauro è un giocatore che sposta gli equilibri. In questo particolare momento dominato dai social è difficile per i giocatori gestirsi. Icardi è importante per l’Inter, penso che la cosa migliore sarebbe dirsi ‘parliamone, davvero’ e risolvere”. 

FUTURO – “L’Italia è nei miei pensieri. Quando sarà il momento non lo so, ma prima o poi tornerò, è nel mio radar – inizia Kakà. Ci vorrà del tempo, però si può parlare di un Rinascimento della Milano del calcio. L’Inter era già tornata in Champions, il Milan ora è terzo. E’ già qualcosa e un bene per tutte e due”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy