Liverpool-Roma, l’autogol di Bruno Conti: dito medio al logo dei Reds e poi…

Liverpool-Roma, l’autogol di Bruno Conti: dito medio al logo dei Reds e poi…

Le parole dell’ex centrocampista della Roma, Bruno Conti, dopo la polemica scatenata a causa del gesto poco elegante rivolto allo stemma del Liverpool

di Mediagol92

Nel 1984, Bruno Conti, in una finale di Coppa dei Campioni disputata tra Roma e Liverpool sbagliava un rigore consegnando di fatto la vittoria alla compagine inglese. Un episodio che l’ex ala della Roma non ha mai dimenticato.

A distanza di 34 anni, infatti, l’attuale dirigente del settore giovanile giallorosso – arrivato a Liverpool in occasione della semifinale di Champions league – avrebbe deciso di compiere un gesto forse goliardico nelle intenzioni ma certamente inelegante ed inopportuno. In particolare, Conti, in compagnia dell’ex compagno di squadra Pruzzo, si sarebbe fatto immortale con il dito medio alzato verso il logo del Liverpool. Dopo la diffusione della foto – diventata virale in poche ore – l’ex campione del mondo avrebbe deciso di porgere pubblicamente le sue scuse tramite una dichiarazione all’ANSA. “Un momento di goliardia privato  è stato reso pubblico senza che ne fossi a conoscenza, trasformandolo in un gesto inopportuno di cui sento il bisogno di scusarmi. Sono nel mondo del calcio da una vita negli ultimi venticinque anni ho provato a trasmettere i miei valori a tutti i ragazzi con i quali mi sono trovato a lavorare, a partire dal rispetto dell’avversario. Non offenderei mai alcun club, figuriamoci una società così gloriosa come il Liverpool. Il mio rispetto per un avversario che negli anni ho sempre affrontato con lealtà è fuori discussione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy