Juventus, Allegri: “Razzismo? In Italia c’è paura di prendere decisioni impopolari. Chi tirò la banana a Sterling…”

Juventus, Allegri: “Razzismo? In Italia c’è paura di prendere decisioni impopolari. Chi tirò la banana a Sterling…”

Le dichiarazioni del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, relative ai provvedimenti da adottare per contrastare il fenomeno del razzismo e della violenza dentro gli stadi

“Quali sono le novità sul problema degli stadi? Hanno detto le solite robe per riempirsi la bocca“.

Non usa mezzi termini Massimiliano Allegri che, nella consueta conferenza stampa pre-gara, si è espresso sulla questione relativa alla violenza dentro gli stadi, soffermandosi inoltre sulla possibilità di fermare le partite in caso di cori razzisti: provvedimento promosso da svariati tecnici di Serie A, primo fra tutti Carlo Ancelotti.

“Non bisogna spaccare l’atomo: ci sono strumenti capaci di andare a prendere chi si comporta mal. Se non sbaglio e se non ho cattiva memoria, chi tirò la banana a Sterling non può più entrare negli stadi. In Italia hanno paura di prendere decisioni importanti, perché impopolari. Se lo becchi, non entra più allo stadio”.

“C’è una seconda questione – prosegue Allegri – Mettiamo che c’è un rigore, cominciano i buu razzisti. Cosa facciamo? Ho sentito dire tante cose. In questi casi, e in Italia siamo campioni del mondo, invece che prendere le decisioni tutti si riempiono la bocca invece di stare zitti. Poi facciano quello che gli pare. Non sono un politico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy